Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione con il componente della CAI Andrea Marzaloni

Graziano Colacicco - 04/03/2018, 17:00

Sezione di Ivrea
Dopo aver ospitato Gianluca Rocchi, Silvia Spinelli, Emidio Morganti, Rosario Abisso, per questa stagione sportiva è toccato al Componente CAI Andrea Marzaloni della sezione di Rimini, tenere presso i locali della Sezione AIA di Ivrea, l’ormai consueta ed annuale riunione tecnica.
Fin dal primo momento il presidente sezionale Felice Viterbo, insieme a tutto il consiglio si sono subito messi al lavoro con il massimo dell’ impegno per cercare di rendere interessante la prestigiosa presenza del collega dirigente arbitrale, con l’obiettivo finale di poter fare acquisire nuovi spunti di riflessione a tutti i partecipanti.
L’ organizzazione della serata è stata resa pubblica sul territorio in modo da attirare altri ragazzi e ragazze al nostro mondo arbitrale, non a caso è stata molto nutrita la presenza degli associati compresa quella dei colleghi delle Sezioni vicine.
Il ritrovo è stato fissato alle ore 20 presso la sala riunioni della Sezione stessa. Prima di iniziare, il presidente Felice Viterbo ha tenuto molto voler presentare anche Fabio Comito, Componente del Comitato Regionale Arbitri del Piemonte e Valle d’Aosta, il quale ha portato il saluto del Presidente e di tutti i componenti del CRA.
Lo svolgimento dell’incontro è stato molto costruttivo e proficuo soprattutto per i giovani arbitri dell’ultimo corso, essendo stata per loro la prima riunione tecnica con un ospite di livello nazionale.
Andrea Marzaloni con l’ausilio dei supporti video ha esaminato numerosi episodi di gare del livello CAI disputate su tutto il territorio italiano, rendendo la riunione per tutte le due ore di durata, brillante e coinvolgente.
Con calma e tranquillità ha potuto esporre semplici concetti tecnici molto apprezzati da tutta la platea presente in sala, interagendo con i giovani arbitri, su svariati argomenti utili alla loro attività di formazione e apprendimento, come ad esempio le condotte violente, DOGSO, SPA, gravi fallo di giuoco, mass confrotation, interpretazioni sul fuorigioco, decisioni degli assistenti arbitrali, ecc...
Tutti coloro che hanno partecipato hanno potuto acquisire nozioni fondamentali per preparare ancor meglio la gara, dall’inizio con la ricezione della designazione, fino alla fine, durante la stesura del rapporto gara, grazie anche ai numerosi consigli tecnici e comportamentali discussi;
Verso il termine, Andrea si è soffermato sull'indispensabile studio quotidiano del regolamento e soprattutto sull'importanza del lavoro di gruppo tra gli associati, al polo d'allenamento e in sezione.
Durante la chiusura della serata il collega Marzaloni è stato omaggiato dal presidente Viterbo, con un cesto di prodotti tipici locali insieme ad una bottiglia di passito canavesano.
L'entusiasmo più che scontato da parte degli arbitri è stato così contagioso da volerlo “ toccare con mano” e potergli parlare da vicino, il quale ha prontamente risposto in modo positivo, insieme alla richiesta di numerose foto ricordo.
Usciti dalla sezione, circa trenta associati hanno partecipato alla piccola cena conviviale organizzata per ringraziare la presenza di Andrea Marzaloni, durante la quale sono state analizzate molte curiosità vissute lungo tutta la sua prestigiosa carriera arbitrale.
Senza dubbio per l'AIA Ivrea è stata una bellissima serata, con ancora un motivo in più per continuare a trascorrere in gruppo la vita associativa sezionale.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente