Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Test atletici e tanta tecnica allo stage di metà Stagione

Francesco Leone - 05/03/2018, 14:00

Sezione di Catanzaro
Gli scorsi 22 e 24 febbraio, la Sezione “Antonio Gualtieri” di Catanzaro ha organizzato uno stage a cui hanno preso parte tutti gli arbitri effettivi e tutti gli osservatori inquadrati nell’Organo Tecnico Sezionale.
Lo scopo non era solo quello di effettuare una verifica delle condizioni tecniche ed atletiche degli arbitri e degli osservatori, ma di approfondire determinate tematiche regolamentari e affrontare alcune criticità emerse durante la Stagione sin qui svolta.
Il 22 febbraio sono stati eseguiti, presso il Centro Federale di Catanzaro Sala, i test atletici.
Gli arbitri, sotto lo sguardo vigile di Pino Russo, Referente Sezionale per la preparazione atletica, e dei Responsabili degli Organi Tecnici Sezionali, hanno brillantemente superato le prove. Ai test hanno preso parte anche gli arbitri che avevano superato, lo scorso 5 febbraio, gli esami del Corso nazionale.
Il 24 febbraio sono ripresi i lavori dello stage, nei locali sezionali, alla presenza di Mimmo Maio, Componente del Settore Tecnico dell’Associazione Italiana Arbitri.
A tutti i partecipanti sono stati somministrati i test tecnici, per verificare la conoscenza del Regolamento.
La correzione dei quiz ha offerto l’occasione, al gradito ospite, di interagire con i presenti e soffermarsi sugli aspetti regolamentari oggetto delle domande del test. Si è sviluppato, inoltre, un importante e costruttivo scambio dialettico che ha arricchito il bagaglio culturale e regolamentare di tutti i partecipanti.
Francesco Squillace, osservatore inquadrato nell’organico della Lega PRO, ha analizzato alcuni filmati relativi alle partite dirette dagli arbitri dell’OTS, ed ha illustrato, in modo efficace, gli aspetti comportamentali e tecnici delle azioni oggetto del filmato, fornendo consigli pratici sulle decisioni da adottare nel caso concreto.
Franco Minio, responsabile degli osservatori OTS, ha evidenziato, durante il suo intervento, l’importanza del ruolo dell’osservatore e del tutor, distinguendo i compiti delle due figure.
Lorenzo Costa e Paolo Talarico, il primo designatore dei campionati di Seconda e Terza Categoria ed il secondo del Settore Giovanile, dopo aver effettuato un rapido excursus sui doveri dell’arbitro ed aver fornito alcuni consigli pratici sul posizionamento e lo spostamento, si sono soffermati, con particolare attenzione, su alcuni delicati argomenti: i presupposti, le condizioni necessarie e le procedure da attivare prima di sospendere una partita, per ragioni di sicurezza e tutela dell’incolumità dell’arbitro.
Il Presidente di Sezione, Franco Falvo, ha chiuso i lavori, sottolineando l’importanza dell’evento, vista la molteplicità degli argomenti trattati e l’autorevolezza dei relatori, e si è dichiarato soddisfatto per l’attiva partecipazione degli arbitri ed osservatori, i quali hanno saputo sfruttare l’occasione per crescere ed arricchire le proprie conoscenze e competenze.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente