Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La lezione di Arnò

Riccardo Loi - 05/03/2018, 11:00

Sezione di Oristano
Il Calcio a 5 è stato protagonista eccellente della serata dedicata alle riunioni tecniche della Sezione di Oristano. Non poteva essere altrimenti con un ospite come Riccardo Arnò, Componente CAN 5, proveniente dalla Sezione di Reggio Emilia.
Accoglienza di tutto rispetto da parte del Presidente Roberto Mulas, massiccia presenza di associati di tutte le sezioni sarde e di gran parte della Sezione oristanese. Tutti attenti a scoprire l'enorme crescita del Calcio a 5 negli ultimi anni e in generale del movimento arbitrale legato a questa disciplina. Tutti pronti a fare i conti con le abilità necessarie per scendere in un campo grande quanto un'area di rigore di calcio a 11: la prontezza di riflessi, la selezione dei falli, la personalità, la prevenzione.
Arnò è convincente al punto giusto, la sua serena lezione denota competenza e passione da vendere. Uno degli argomenti trattati è stato il primo obiettivo che si devono porre gli arbitri durante il loro percorso di crescita: riuscire a non abbassare lo sguardo e, quindi, non farsi ipnotizzare da "quel maledetto puntino bianco", così Arnò definisce il pallone. Questa è un'annosa disattenzione che distoglie spesso la concentrazione degli arbitri che così, involontariamente, trascurano il controllo della zona dove arriverà il pallone e dove i calciatori potrebbero commettere delle scorrettezze mirate a guadagnare una posizione migliore in campo. Video e commenti sono stati di supporto alla lezione a cui Arnò non ha fatto mancare neppure il continuo dialogo con gli arbitri presenti in sala, gratificati poi dalla consegna di omaggi a fine riunione.
La Sezione di Oristano ringrazia e coglie il frutto della serata: di imparare non si finisce mai.

In copertina: Arnò e Mulas. In gallery: Mulas introduce i lavori; Arnò durante il suo intervento; una veduta della sala.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente