Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Roma l'incontro tra arbitri, capitani, allenatori e dirigenti della Serie A

Federico Marchi - 23/04/2018, 18:13

Si è svolto questa mattina, presso il Salone d’Onore del Coni al Foro Italico di Roma, l’incontro tra gli arbitri della CAN A ed i capitani, gli allenatori ed i dirigenti di Serie A. L’occasione è stata quella di tracciare un bilancio, anche a livello statistico, del progetto VAR alla sua prima vera Stagione dopo la sperimentazione dello scorso anno. I numeri, analizzati dal Responsabile della CAN A Nicola Rizzoli, hanno infatti evidenziato un calo degli errori arbitrali e di alcuni aspetti come per esempio i provvedimenti disciplinari per protesta.
"I nostri sono arbitri di caratura internazionale – ha detto il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi - Il progetto VAR ha avuto il contributo non solo dell’organico della CAN A, ma anche della CAN B e, a supporto di quest’ultima, della CAN PRO. Stiamo già lavorando per il prossimo Campionato, quando avremo ulteriori benefici".
All'incontro hanno presenziato anche il Vice Presidente dell'AIA Narciso Pisacreta ed il Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange. Dopo gli interventi iniziali, Rizzoli ha proiettato una serie di video su situazioni di giuoco che hanno visto, durante le scorse giornate di Campionato, l’intervento del VAR. I filmati hanno riguardato falli di mano, fuorigioco e rigori, con un approfondimento sulle tempistiche di intervento (che nel corso del Campionato si sono notevolmente ridotte) e sui criteri del protocollo di utilizzo.
"Un confronto aperto – ha detto Rizzoli – Avere chiarezza aiuta tutti, per offrire un servizio al calcio sempre migliore". Presenti in sala il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Commissario della FIGC Roberto Fabbricini ed il vice Alessandro Costacurta.
"Ringrazio e faccio i complimenti al Presidente Nicchi e al Designatore Rizzoli – ha detto Malagò – Loro, oltre ad essere seri, preparati e capaci, non hanno paura di confrontarsi con le nuove sfide". "Questo è un finale di Stagione esaltante, vissuto da tutti gli italiani con passione e attaccamento al calcio" è intervenuto il Commissario della FIGC Fabbricini, che ha poi sottolineato il livello della classe arbitrale: "I calciatori devono sempre avere presente la buona fede e la correttezza degli arbitri italiani".
Un saluto, a nome delle Associazioni dei Calciatori e degli Allenatori, è stato portato rispettivamente dal Presidente Damiano Tommasi e dal Vice Presidente Biagio Savarese. "Il VAR ha già dato risultati positivi nel nostro Campionato – ha dichiarato Tommasi – Sta anche a noi fare in modo che le cose vadano sempre meglio". "Incontri come questo sono importanti per permettere al nostro sport di andare sempre avanti senza problemi" ha concluso Savarese.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente