Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Concluso lo stage di inizio Campionato del Settore Tecnico

Paolo Vilardi - 30/07/2018, 12:29

L’intensa due giorni del Settore Tecnico si è conclusa ieri a Sportilia, intorno all’ora di pranzo. Si è trattato, ricordiamo, del raduno del Modulo Regolamento, guida pratica e materiale didattico, e il Modulo Perfezionamento tecnico e valutazione tecnica. L’evento è servito a preparare l’attività formativa della Stagione.
Nella mattinata di ieri - dopo il saluto del Responsabile CAN A Nicola Rizzoli e dei Componenti Gabriele Gava e Andrea Stefani - sono state esposte le risultanze dei cinque gruppi di lavoro, in cui erano stati suddivisi i Componenti in apertura di stage. Ogni raggruppamento si era confrontato sulle linee guida della nuova Stagione e sulle relazioni degli osservatori. Ieri, quindi, le relazioni finali nell’assemblea, altro momento di costruttivo confronto e approfondimento, coordinato dal Responsabile Alfredo Trentalange e i Vice Luca Gaggero, Duccio Baglioni e Francesco Milardi.
Sono stati altresì esaminati nuovi video, inerenti situazioni in campo richiamanti le Regole del Giuoco del calcio, vidimati dallo stesso Settore Tecnico e da tutti gli Organi Tecnici Nazionali, strumenti didattici molto importanti. Quindi le relative proposte su didattica e metodi di formazione e la programmazione delle visite nelle Sezioni.
Sono stati infine designati i Componenti per gli imminenti raduni regionali di inizio campionato.
La Santa Messa, seguita nella chiesa di Spinello di Santa Sofia, ha concluso lo stage, così commentato da Alfredo Trentalange, rammentando che l’evento si è svolto nella stessa location del ritiro della CAN A: “E’ stato un grandissimo privilegio partecipare in contemporanea al raduno della Serie A con dirigenti, arbitri, assistenti e osservatori, in una logica di confronto e reciprocità che ci ha arricchito di idee e di visioni future”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente