Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN BS, Raduno Play-off in vista del finale di stagione

Giuseppe La Barbera - 09/08/2018, 08:00

“Siete oggi qua – ha detto in apertura dei lavori Marcello Caruso, responsabile della CAN BS – perché avete avuto ottime prestazioni risultando tra i migliori arbitri in organico, ma ora dovete impegnarvi ancora di più, mantenendo alta la concentrazione”. Ieri pomeriggio, con temperature fino a 33 gradi, ha avuto inizio nella cittadina di Comiso, in provincia di Ragusa, il Raduno Play-off della Commissione Arbitri Nazionale per il Beach Soccer, propedeutico alla tappa conclusiva di Catania in programma nel prossimo fine settimana e alla finale della Supercoppa in calendario questa sera.

Il Responsabile Marcello Caruso, i componenti Marco Buscema e Vincenzo Cascone, hanno convocato i 12 migliori arbitri della stagione, tra i quali i 4 internazionali (Saverio Bottalico di Bari, Gionni Matticoli di Isernia, Alfredo Pavone di Forlì, Luca Romani di Modena).

La prima mezza giornata di lavoro è cominciata in aula con un ampio spazio dedicato al confronto e all’approfondimento di episodi verificatisi nel corso della stagione sportiva e di un'analisi dettagliata delle caratteristiche delle squadre contendenti rilevate nella stagione in corso, dove ciascun arbitro ha condiviso con gli altri esperienze, episodi e momenti sportivi. A seguire, gli arbitri si sono sottoposti ai test atletici previsti con Gilberto Rocchetti e Rosario Cannavò dell'Area Formazione – Modulo preparazione atletica del Settore Tecnico Arbitrale, e Alfredo Iannello (fisioterapista), mentre il fiduciario Claudio Castellini, dell'Area Formazione – Modulo Bio-Medico, ha visitato gli atleti per la verifica delle condizioni di salute. Fabio Polito, invece, dell’area Formazione - Modulo Perfezionamento tecnico e valutazione tecnica del Settore Tecnico Arbitrale ha somministrato i quiz tecnici per verificare nuovamente le conoscenze regolamentari.

A conclusione di un pomeriggio intenso sono arrivate le visite istituzionali come quella del componente del Comitato Nazionale dell’AIA Stefano Archiná. “Ho scoperto un mondo nuovo – ha esordito Archiná – e ho visto come avete lavorato e interagito tra voi, con un metodo che ha favorito l'approfondimento, mettendo tutta la passione e la professionalità necessarie per garantire un'applicazione uniforme delle regole", mentre Francesco Paolo Saia, componente della CAN D, ha apprezzato la preparazione e la forza di volontà con cui vengono affrontate queste prove che onorano il lavoro di tutti. Il presidente del Comitato Regionale Arbitri della Sicilia, Michele Cavarretta, dando il benvenuto agli ospiti sull’isola, ha rilevato come il Beach Soccer sia una disciplina che affascina e che sta registrando un notevole sviluppo in tutta Italia e in Sicilia, ormai da anni, rappresenta una realtà arbitrale molto importante. Infine, Andrea Battaglia, presidente della sezione di Ragusa, nel cui territorio si tiene questo raduno, ha ricordato come la Sezione iblea sin dai primi anni di nascita di questa disciplina abbia contribuito e continua a contribuire in modo consistente al suo sviluppo e alla sua diffusione sul territorio nazionale.

Nella giornata di oggi i 12 top class del calcio sulla sabbia vivranno un'altra mattinata di lavori prima di trasferirsi a Catania per le fasi finali della stagione sportiva.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente