Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Tommasi: “Sognate in grande e impegnatevi”

Filippo Faggian - 03/09/2018, 14:00

CRA Veneto
“Credete nei vostri sogni, credete nei vostri obiettivi e date il massimo per sfruttare l’opportunità che avete”: si è concluso con queste parole del Presidente Dino Tommasi il raduno regionale di inizio Stagione per gli arbitri a disposizione del CRA Veneto. Il consueto appuntamento che precede l’inizio dei campionati si è celebrato a Monastier (TV) presso il Park Hotel Villa Fiorita da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre 2018: non solo tecnica, ma anche lavoro atletico per i fischietti veneti. “La preparazione atletica è fondamentale: siete atleti tra gli atleti e dovete garantire una condizione fisica ottimale” ha detto Dino Tommasi prima di lasciare spazio al lavoro sul terreno di giuoco curato dal Referente atletico regionale Gregorio Mason e dal Componente regionale Gianni Bizzotto. Agli arbitri è stato richiesto massimo impegno in campo e negli allenamenti: brillantezza, dinamicità e voglia di migliorarsi sono stati i concetti chiave sottolineati a più riprese.
Un raduno quello veneto che ha visto protagonista anche il Componente del Comitato Nazionale Michele Conti che ha motivato i presenti sottolineando il grande lavoro veneto: “Liberate la mente dagli alibi, fate tesoro dei messaggi che ricevete dai vostri formatori e impegnatevi a migliorare tutto ciò che potete controllare in fase di preparazione e conduzione della gara”.
Nel corso del raduno sono stati molti i momenti di confronto e di crescita specifica: non solo gli arbitri hanno potuto approfondire le peculiarità del loro ruolo, ma anche osservatori e assistenti si sono incontrati per condividere il metodo di lavoro e recepire le linee guida della nuova Stagione.
I Componenti Danilo Campaner e Fabio Gottipavero hanno illustrato agli osservatori la nuova relazione elaborata dal Settore Tecnico: “Dovrete cogliere l’essenza della prestazione e fotografare la gara” ha detto Fabio Gottipavero sottolineando che la nuova formulazione del rapporto richiede una capacità di sintesi importante. “Premiate atteggiamenti naturali e la capacità di integrarsi all’interno della gara” ha ribadito Danilo Campaner evidenziando quanto sia fondamentale per l’arbitro dimostrare di essere credibile anche attraverso una preparazione atletica di livello. Il Vice Presidente Luca Segna con i Componenti regionali Simone Schiavo e Mario Schembri hanno incontrato gli assistenti arbitrali: concetto di team, collaborazione e approfondimento tecnico di livello per i collaboratori degli arbitri veneti. Presenti al raduno anche i Componenti del Settore Tecnico Ciro Camerota, Fabio Banconi e Antonio Longo per la spiegazione della Circolare 1 e la somministrazione dei quiz.
A dimostrazione della vicinanza di arbitri e dirigenti di vertice, sono intervenuti al raduno il Componente della CAN A Gabriele Gava, il Componente della CAI Gianluca Cariolato e l’Internazionale Daniele Orsato. “La vostra avventura nell’AIA è fatta di 12 piccoli passi: mettetevi in gioco per percorrerli con serietà e quotidiano impegno” ha detto Gabriele Gava. Gianluca Cariolato ha tracciato un profilo dell’arbitro CAI: “Servono voglia di dimostrare le proprie abilità e costanza”. Grande intervento motivazionale di Daniele Orsato che ha trasmesso la sua carica agli aAssociati veneti: “Il profumo dell’erba ci fa sentire a casa, dovete scendere in campo con la voglia di arbitrare e di dimostrare il vostro valore”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente