Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Con Rosetti alla terna italiana la finale di Euro 2008

Danilo Filacchione - 23/06/2008, 15:01

La Commissione Arbitri UEFA ha reso note questa mattina le quaterne designate per le semifinali e per la finale del Campionato Europeo. Con viva soddisfazione per tutta l'AIA, Roberto Rosetti, Alessandro Griselli e Paolo Calcagno, assieme al quarto ufficiale, lo svedese Fröjdfelt, dirigerà la finale in programma domenica 29 giugno alle ore 20.45 allo stadio “Ernst Happel” di Vienna.
Per Rosetti un grande successo, in tutto simile a quello dell’argentino Elizondo, che nei Mondiali di Germania 2006 aveva diretto sia la gara inaugurale, sia la finale. Dopo aver quindi dato il fischio d’inizio al Campionato Europeo dirigendo la gara Svizzera-Repubblica Ceca, all’arbitro torinese spetterà anche di emettere quello triplice che chiuderà la kermesse continentale. Un grande traguardo per Rosetti, il cui percorso da internazionale era già stato costellato da altri brillanti traguardi come aver diretto la Finale dell’Europeo Under 17 il suo primo anno sulla lista FIFA, o essere arrivato a dirigere quattro gare in un campionato Mondiale nel 2006. Quest’anno, da annoverare pure la direzione della semifinale di Champions’ League tra Chelsea e Liverpool. Anche in quella occasione coadiuvato da Griselli e Calcagno.
“La scelta della terna arbitrale italiana per la gara finale di Euro 2008 ci riempie di soddisfazione – dichiara il Presidente dell’Aia Cesare Gussoni – e dà modo di considerare che il lavoro svolto in questi due anni è stato impostato sulla serietà, sulla preparazione tecnica e sulla rigorosa applicazione di corretti comportamenti per offrire agli sportivi italiani garanzia di terzietà e di credibilità. Tali elementi devono costituire anche per il futuro il fondamento della continuità”.
Allo svizzero Busacca invece la semifinale Germania – Turchia, mentre il belga De Bleckeree è stato designato per Russia – Spagna.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente