Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Beach soccer: Conti e Polito alle finali europee di Marsiglia

14/09/2005, 15:02

Oltre allo strepitoso successo della nazionale azzurra ai Campionati Europei di Beach Soccer 2005 disputatosi a Marsiglia dal 26 al 28 agosto, anche gli arbitri italiani si sono fatti apprezzare durante la competizione grazie alle loro ottime prestazioni. Michele Conti (nella foto 2, coordinatore in Italia per le tappe del centro-nord) della sezione di Ravenna e Fabio Polito (nella foto 3, per le tappe del centro-sud) della sezione di Aprilia, facevano parte del gruppo arbitrale (totale otto direttori di gara di cui due francesi, due portoghesi, uno belga e uno svizzero) selezionati appositamente per le finali della lega EBSL. Sono stati convocati dopo le brillanti prestazioni di Conti al Mundialito di Portimao (4 gare dirette) e alla tappa europea di Cervia (1 gara diretta) e di Polito presente alla tappa austriaca di Linz (3 gare dirette) a quella spagnola di Palma de Mallorca (3 gare dirette) e a Cervia (1 gara diretta).
A Marsiglia impegnati con colleghi più esperti (Conti 34 anni e Polito 32 anni erano gli unici due arbitri al di sotto dei quarant’anni) si sono comunque meritati il loro spazio. Oltre a diverse gare in cui sono stati impegnati come terzo o quarto arbitro hanno diretto complessivamente 5 gare. Fabio è entrato in campo già al venerdì per dirigere Spagna-Svizzera sabato invece ha diretto la semifinale perdenti (molto importante perché il 5° posto finale garantiva la qualificazione ai prossimi mondiali) Ungheria-Austria e ha concluso in bellezza con la finale 3° posto vinta dalla Francia di Eric Cantona contro la Svizzera. Michele invece è stato impiegato due volte da primo arbitro: Spagna-Germania (semifinale perdenti) e Germania-Austria (finale 7° posto).
Naturalmente hanno anche tifato in silenzio per la nostra nazionale che ha trionfato dopo una finale entusiasmante (perdeva 5-1 e ha segnato il gol del 5-5 a 30 secondi dalla fine) battendo il favoritissimo Portogallo ai rigori. Conclusa nel modo migliore la stagione si può sicuramente affermare che i nostri fischietti (da non dimenticare Cascone Vincenzo di Ragusa impegnato in due tappe di qualificazione della lega europea) si possono ritenere ampiamente soddisfatti e grati all’AIA e in particolare a Cesare Sagrestani (Vice Presidente AIA e responsabile degli arbitri di Beach Soccer) che hanno posto i presupposti perché tutto ciò potesse accadere. Ora l’attesa è rivolta alla Coppa Europa che si svolgerà a Mosca a fine ottobre 2005 e ai mondiali di Rio de Janeiro del 2006 con buone possibilità di vedere nostri arbitri all’opera anche in queste competizioni.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente