Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Beach soccer: in Brasile per qualificazioni World Cup 2006

Fabio Polito - 27/03/2006, 14:09

La stagione 2006 del Beach Soccer a livello internazionale ha avuto inizio con un evento di grande prestigio: le qualificazioni ai mondiali della World Cup FIFA 2006 che si sono svolte a Macae (Brasile) dal 5 al 12 marzo e che hanno visto impegnate le seguenti rappresentative nazionali del Sudamerica: Brasile, Argentina, Paraguay (alla prima partecipazione a questa nuova disciplina calcistica), Perù, Uruguay e Venezuela.
Al termine della qualificazione, dopo ben 19 incontri disputatisi tutti seguiti da un appassionato e numeroso pubblico, hanno ottenuto l’accesso alla fase finale, che si svolgerà sulle spiagge di Copacabana a Rio de Janeiro nel periodo dal 2 al 12 novembre 2006, il Brasile (quale paese ospitante e classificatosi, tra l’altro, anche primo), l’Uruguay (secondo classificato) e l’Argentina (terza classificata).
L’evento ha rappresentato per me, che ho avuto il privilegio di essere stato designato dalla BSWW con l’assenso dell’AIA quale arbitro italiano della manifestazione, un momento di responsabilità e nello stesso tempo di grande soddisfazione e arricchimento sotto il profilo sportivo ed umano. A completamento del quadro arbitrale erano presenti altri due colleghi europei, un belga e un portoghese, e sette del sudamerica: cinque brasiliani, un argentino e un uruguaiano. Alla fine ho diretto quattro incontri in qualità di secondo arbitro, tra cui la finale del 3° posto tra il Venezuela e l’Argentina e tre da terzo arbitro.
Fin da subito ho avuto un ottimo rapporto d’amicizia e di collaborazione con tutti i fischietti presenti e, in particolar modo, con il coordinatore Edmundo Lima, brasiliano, che ci ha illustrato le disposizioni che lui stesso ha dato nell’ultimo mondiale FIFA, svoltosi a maggio 2005 sempre in Brasile. E’ molto importante, anche nel Beach Soccer, come ha ribadito lo stesso Edmundo, la preparazione atletica, in quanto l’arbitro deve essere dinamico e vicino all’azione nella propria fascia di competenza. Infatti, ho sostenuto alla vigilia delle gare i relativi test atletici, sia di resistenza che di velocità, svolti ovviamente su spiaggia.
Un’esperienza straordinaria per la particolarità dell’ambiente in cui si è realizzata, il Brasile non ha certo bisogno di presentazioni ed è noto il calore della sua gente. Con ciò, anche se corro il rischio di ripetermi, sono stato davvero lusingato di aver partecipato a questo prestigioso evento, anche grazie all’autorizzazione del Presidente Tullio Lanese e l’ampia disponibilità dimostratami dal Vice Presidente e Responsabile degli arbitri italiani di Beach Soccer Cesare Sagrestani.
Prossimi appuntamenti inseriti nel calendario internazionale della BSWW: le qualificazioni mondiali per l’Asia a Dubai (Emirati Arabi) dal 21 al 26 maggio e la Coppa Europa che si svolgerà a Napoli dal 26 al 28 maggio.

Nella foto, l'autore dell'articolo.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente