Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Corso di Aggiornamento per Osservatori Arbitrali di Calcio a 11 e Futsal

23/11/2013, 17:07

Si è svolto nel week end scorso presso il Centro Coni dell'Acqua Acetosa di Roma il Corso di Aggiornamento per Osservatori Arbitrali di Calcio e Calcio a cinque.
I candidati, provenienti da tutte le regioni di Italia, si sono presentati alla Commissione esaminatrice presieduta da Umberto Carbonari – componente del Comitato Nazionale, dai Vice Responsabili del Settore Tecnico Vincenzo Fiorenza e Francesco Milardi e dai componenti Area Formazione del Settore Tecnico Maurizio Pozzoli e Roberto Fichera (calcio a cinque).
Il sabato mattina, dopo il benvenuto ai partecipanti da parte di Umberto Carbonari, si sono svolte le prime lezioni tecniche in aula sul ruolo e la funzione dell'Osservatore Arbitrale e sugli elementi di valutazione che gli stessi osservatori sono chiamati ad utilizzare per inquadrare le prestazioni arbitrali.
"La ricerca continua, la formazione ed il confronto come momento di crescita, devono essere elementi fondamentali per l'osservatore di oggi, che non è un ricercatore di errori, ma un esperto formatore e motivatore" queste sono le parole con le quali il Vice Responsabile Vincenzo Fiorenza ha voluto concludere il suo intervento sulla funzione degli osservatori arbitrali.
Dopo una breve pausa si è passati alla somministrazione dei quiz tecnico/associativi composti da 36 domande di cui 28 sul regolamento del gioco del calcio e 8 sul regolamento associativo a cura del Vice Responsabile Sud Francesco Milardi e Roberto Fichera per il Fustal.
Gli Osservatori hanno poi seguito l'esposizione di Maurizio Pozzoli (calcio) e Roberto Fichera (calcio a cinque) sul colloquio di fine gara, sulla compilazione della nuova relazione nonché sul significato del voto.
Dopo il pranzo i, partecipanti hanno visionato una gara, del Campionato di Juniores Primavera diretta dal collega Lattanzi di Roma, nipote di Vittorio Lattanzi un associato della sezione capitolina con 60 anni di tessera, mentre i colleghi del calcio a 5 una gara di serie C2.
Terminata la gara di nuovo in aula per la stesura della relazione ed il relativo commento a cui è seguito un interagire tra Commissione ed i presenti.
La mattina della domenica i candidati si sono presentati ai colloqui individuali per la prova orale che ha sancito il termine della due giorni di lavori.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente