Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunita a Roma la Procura arbitrale

26/11/2013, 07:02

Nei giorni 7 e 8 novembre si è svolta presso la sede AIA di Roma la consueta riunione annuale della Procura arbitrale per esaminare i risultati della trascorsa stagione sportiva ed analizzare le difficoltà emerse per la ricerca di soluzioni idonee ad assicurarne il corretto funzionamento.
In apertura dei lavori il Procuratore arbitrale Carlo Cremonini, dopo aver ricordato la figura del collega D’Errico Luigi, recentemente scomparso, ha presentato, sulla base del monitoraggio delle attività della Procura svolte nella stagione sportiva 2012-2013, i relativi risultati in modo approfondito ed esaustivo, dai quali è emerso che gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti, nonostante le difficoltà, assicurando un azione efficiente ed efficace in materia disciplinare.
Ne è seguito un acceso e costruttivo dibattito sulle difficoltà rilevate, finalizzato a ricercare soluzioni idonee a migliorare ancor di più il funzionamento della Procura sotto il profilo amministrativo e procedurale.
In particolare è stato posto l’accento sulla necessità di aprire i procedimenti disciplinari in tempi ragionevolmente brevi e di riferire puntualmente nei deferimenti i fatti da contestare, al fine di assicurare effettivamente il diritto di difesa agli associati interessati .
E’ stato ritenuto necessario modificare le condizioni di monitoraggio dei procedimenti disciplinari per individuare gli scostamenti più significativi tra le richieste di sanzioni disciplinari della Procura arbitrale e quelle irrogate dalle Commissioni di disciplina, al fine di assicurare uniformità in presenza di fatti simili.
E’ stato, altresì, proposto ai partecipanti la disamina di un argomento specifico attinente la fase iniziale del procedimento disciplinare, al quale hanno offerto un qualificato e fattivo contributo.
Il Procuratore arbitrale Carlo Cremonini, dopo aver fornito le istruzioni organizzative necessarie per la prossima stagione sportiva, ha ringraziato, a conclusione dei lavori, il segretario Bruno Vetrone per il lavoro svolto nonchè i presenti per la loro partecipazione e competenza nelle funzioni esercitate, assicurando la consueta disponibilità.
Il Procuratore federale Stefano Palazzi, intervenendo alla riunione, ha salutato i componenti della Procura arbitrale ed ha espresso al Procuratore arbitrale Carlo Cremonini il vivo e sentito apprezzamento per il comportamento equilibrato e responsabile nell’esercizio delle funzioni.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente