Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L’attività a favore delle Sezioni e degli associati

13/12/2013, 08:12

La principale attività del Settore Tecnico riguarda la formazione, l’aggiornamento del regolamento e il perfezionamento tecnico di tutti gli Associati A.I.A., dai colleghi che dirigono le partite di serie A ai neo immessi che arbitrano le loro prime gare del Settore Giovanile e Scolastico.
Queste fondamentali funzioni vengono svolte da alcuni dei moduli in cui è suddiviso il S.T. e precisamente quello del Perfezionamento e Valutazione tecnica e quello del Regolamento, Guida pratica e Materiale didattico, sia per il calcio a 11 sia per il calcio a 5.
Gli strumenti utilizzati per svolgere questi compiti sono naturalmente la stampa e diffusione anche on-line del Regolamento del gioco del calcio e guida pratica, il corso iniziale per arbitro, necessario per sostenere l’esame di abilitazione, le linee guida per assistenti arbitrali e per osservatori, e, sempre più utili e necessari, i DVD con le immagini di particolari situazioni di gioco estratti dai filmati di partite di tutti i campionati, dall’Eccellenza regionale alla serie A.
Questi episodi vengono selezionati, discussi e validati con le corrette decisioni in due riunioni, che si svolgono generalmente prima dell’inizio e a metà dei campionati, con la partecipazione di Alfredo Trentalange, Responsabile del S.T. e Componente della Commissione arbitrale FIFA, con i suoi più stretti collaboratori, di Pierluigi Collina, Responsabile della Commissione arbitrale UEFA e di tutti i Responsabili degli Organi Tecnici nazionali, CAN A, CAN B, CAN PRO, CAN D, CAI, CAN 5 e CAN Beach Soccer.
Questi DVD vengono consegnati successivamente ai Presidenti delle 211 sezioni italiane per essere visionati durante le riunioni tecniche periodiche, in modo che specialmente gli arbitri e gli osservatori che operano a livello OTS abbiano la possibilità di vedere e discutere gli episodi proposti, metodologia già collaudata dai colleghi impegnati a livello regionale e nazionale.
Per ottenere durante le riunioni buoni risultati in termini di partecipazione e coinvolgimento attivo dalla visione e discussione dei vari casi, è molto importante la metodologia da adottare nel proporre i filmati, per cui è auspicabile ed indispensabile far vedere il singolo episodio, come registrato nel DVD, e poi aprire la discussione facendo partecipare molti dei presenti, specialmente i più giovani.
Questo confronto tra colleghi, con esperienze anche molto diverse, risulta molto più produttivo per l’aggiornamento e la crescita tecnica rispetto al metodo didattico tradizionale e vedere e rivedere le immagini di certe tipologie di infrazioni e memorizzarle, dovrebbe contribuire poi a prendere la corretta decisione sul terreno di gioco.
La partecipazione alle riunione tecniche sezionali dei componenti del S.T., che hanno “studiato” nel dettaglio durante il loro raduno precampionato di fine luglio gli episodi presenti sull’ultimo DVD distribuito, risulta pertanto importante per la presentazione e divulgazione di questo materiale didattico.
Grazie alla grande disponibilità e sensibilità dei Presidenti sono già 175 le sezioni visitate dall’inizio della corrente stagione sportiva ad oggi, metà dicembre, per un totale di quasi 200 riunioni complessive alle quali hanno partecipato oltre 13.500 Associati.
Naturalmente il Responsabile del S.T. Alfredo Trentalange, il coordinatore Marcato, i 3 Vice Falca, Fiorenza, Milardi e il Responsabile della formazione Gaggero, con la preziosa ed indispensabile collaborazione di tutti i componenti dei vari moduli, si augurano di poter raggiungere l’obiettivo di portare il loro contributo anche nelle altre 36 sezioni attualmente mancanti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente