Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Analisi dei dati con KPI e Performance Book

16/12/2013, 08:09

Le novità portate dall’introduzione di Sinfonia 4 You non si limitano alle modalità di designazione, alle funzioni di segreteria, all’accesso da remoto o alla possibilità per ogni singolo associato di interagire. La quantità e la qualità dei dati elaborati a livello centrale consente anche di offrire alle Sezioni e ai CRA/CPA nuovi strumenti di programmazione e verifica dell’attività tecnica.
Come anticipato in occasione dell’Incontro annuale dei Presidenti di Sezione a Roma, il Comitato Nazionale ed il Settore Tecnico, grazie al lavoro posto in atto dal Modulo Informatica, hanno trasmesso il 7 dicembre agli OT periferici gli Indicatori di Performance (KPI) e il Performance Book.
Si tratta di 40 tabelle per i CRA e i CPA e di 422 tabelle per le Sezioni (due per ciascuna unità periferica).
Chi ha un minimo di consuetudine con la gestione aziendale sa che i Key Performance Indicators (KPI) sono uno strumento di lavoro molto diffuso che consente di definire e misurare i progressi compiuti per raggiungere gli obiettivi della propria organizzazione.
In ambito AIA gli indicatori sono relativi ad alcuni dati statistici generali (numero di gare designate, percentuale di rifiuti, rapporto quantitativo tra arbitri e osservatori, distribuzione dell’organico per fasce d’età, categorie e ruoli, turn over, numero medio di gare per associato) e altri più strettamente connessi all’attività tecnica (composizione degli organici, equilibrio nella distribuzione delle gare, utilizzo degli arbitri selezionabili, percentuale degli associati non utilizzati).
Insomma una serie di dati che serviranno a ciascun Presidente di Sezione per meglio analizzare l’attività svolta e per verificare periodicamente che determinati obiettivi siano stati raggiunti, anche grazie alla possibilità di confrontare la situazione locale con quanto avviene a livello regionale o nazionale (ogni dato può infatti essere raffrontato alla media CRA/CPA e alla media generale). Verrà agevolata anche l’attività di controllo che i regolamenti pongono a carico dei Comitati regionali e provinciali, al fine di garantire un’applicazione uniforme delle norme di funzionamento degli Organi Tecnici.
Si tratta quindi di uno strumento di management che vuole offrire, ai dirigenti periferici, uno stimolo in più al fine di accrescere conoscenze e professionalità.
I KPI saranno inviati a scadenza periodica (aggiornati al 30/11, 28/02, 30/06) in modo tale da permettere un monitoraggio costante e valutazioni più accurate. La supervisione del Comitato Nazionale su questa attività sarà continua e puntuale, tanto che il Modulo Informatica metterà a disposizione dello stesso un aggiornamento dei dati a cadenza mensile.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente