Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN5 in raduno di metà stagione a Roma

AP - 15/02/2014, 19:05

Dopo l'Europeo di futsal in Belgio che ha laureato l'Italia campione del vecchio continente con il nostro Alessandro Malfer che ha ben figurato arrivando a dirigere la finale per il terzo posto con la presenza anche di Massimo Cumbo nella veste di istruttore, gli arbitri del calcio a 5 si sono ritrovati a Roma per il raduno di metà stagione.
Il folto gruppo della CAN5 composto da 301 arbitri, 95 osservatori e i 20 delegati regionali sono stati divisi in due raggruppamenti, una parte impegnata in questo week-end e l'altra nel prossimo.
Il responsabile Massimo Cumbo assieme ai componenti Francesco Carrieri, Francesco Falvo, Luca Marconi, Antonio Mazza, Angelo Montesardi, Marcello Toscano, Claudio Zuanetti ha analizzato nei dettagli tutti gli aspetti su cui lavorare per continuare sempre a migliorarsi.
Proprio partendo dalla visione dei filmati delle gare degli ultimi campionati europei Cumbo ha sottolineato l'importanza della comunicazione non verbale, del carisma e della personalità dei grandi arbitri capaci di farsi accettare nelle decisioni prese.
Un lavoro meticoloso dove Cumbo non si è risparmiato andando a toccare ogni aspetto dal tecnico, al disciplinare, dal tattico all'atletico fino al comportamentale.
All'evento ha preso parte anche il componente del Comitato Nazionale Rosario D'Anna che ha salutato i ragazzi e le ragazze consegnando all'arbitro internazionale Angelo Galante il badge FIFA 2014 per la riconferma nei ruoli.
Tutto il gruppo è anche stato testato dal punto di vista della conoscenza delle regole del futsal con i quiz tecnici interattività sottoposti da Laura Scanu che con Roberto Fichera hanno seguito i lavori in qualità di componenti del Settore Tecnico AIA.
All'appuntamento ha presenziato il Presidente della Divisione del calcio a 5 Fabrizio Tonelli che ha portato il trofeo europeo conquistato dall'Italia.
Ogni direttore di gara è stato inoltre monitorato e testato sotto l'aspetto fisico dal dottor Passalacqua che ha misurato peso, massa magra e massa grassa di ogni arbitro.
Concluso questo importante momento di analisi e confronto molti arbitri si sono diretti verso i campi di gioco per dirigere i match del week-end.
L'appuntamento è per la prossima settimana con il raduno che coinvolgerà il resto del nutrito gruppo della CAN5.

Nella foto in alto Cumbo durante il match analysis
Nella gallery sotto:
- Il responsabile Cumbo in aula
- D'Anna consegna il badge FIFA a Galante
- Gli arbitri impegnati nei quesiti tecnici
- Laura Scanu del Settore Tecnico da disposizioni per lo svolgimento delle prove a quiz
- I componenti della Commissione a colloquio
- I lavori in aula durante l'intervento di D'Anna
- Massimo Cumbo posa con la Coppa Europa vinta dall'Italia

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente