Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Consiglio Centrale dell'AIA all'ombra di Michelangelo, Vasari e Petrarca

16/03/2014, 09:02

Nella sala dei Grandi del Consiglio provinciale di Arezzo, dedicata alle figure nobili della cultura e dell'arte della città, si è svolta la riunione del Consiglio Centrale AIA dopo che venerdì si era tenuto anche il Comitato Nazionale dell'Associazione.
All'evento oltre ai 20 responsabili dei CRA e CPA, ai 7 responsabili degli organi tecnici nazionali, agli organi di giustizia e dell'Osservatorio sulla Violenza, ai delegati degli ufficiali di gara, ai componenti del Comitato dei Garanti, sono intervenuti il Sindaco di Arezzo Giuseppe Fanfani ed il Presidente della Provincia Roberto Vasai.
Dopo il saluto delle istituzioni locali è stato lo stesso Presidente Nicchi ad aprire i lavori facendo il punto sulla violenza ai direttori di gara avendo anche partecipato nei giorni scorsi alla Task Force del Viminale dove ha esposto alcune situazioni. "L'AIA - ha detto Nicchi - monitora puntualmente attraverso l'osservatorio la situazione ed a fine anno sarà presentato un report ed un piano nazionale dove l'Associazione darà il suo contributo".
Inoltre da ricordare che l'AIA ha messo a disposizione di tutti gli associati un'assistenza legale capillare e puntuale e soprattutto gratuita entro determinati parametri.
Antonio Capellupo, responsabile dell'Osservatorio sulla Violenza, ha poi analizzato i dati che segnalano una diminuzione dei casi di violenza. La natura degli eventi invece tende a spostarsi verso casi di più grave entità con alcune dinamiche che coinvolgono anche il Settore Giovanile.
Il Vice Presidente Narciso Pisacreta ha relazionato circa l'andamento del Corso di aggiornamento degli osservatori arbitrali che si svolge dopo i primi due anni di attività.
Rosario D'Anna, componente del Comitato Nazionale, è intervenuto sul corso di aggiornamento OA, nel merito dell'appuntamento che si terrà in aprile con l'idea di istituire un corso analogo anche per gli osservatori OTS.
Il nuovo Corso Nazionale per arbitri ha registrato 5.878 iscrizioni di cui 4.926 hanno superato l'esame di abilitazione diventando arbitri. "Si è quindi avviata anche una fase di selezione - ha detto Nicchi - che darà sempre maggiore credibilità e qualità a tutto il movimento".
Tra le comunicazioni del Presidente da segnalare che la Sezione di Brindisi ha un nuovo Presidente di Sezione, mentre Parma a breve avrà il suo momento elettivo così come a Campobasso.
È in fase di programmazione la realizzazione delle tessere AIA per l'anno 2014.
Al via anche una nuova fase per le convenzioni dedicate agli associati con aziende partner che da il via ad un percorso virtuoso.
A tutti i CRA e Sezioni sarà a breve inviato un Ottotipo, ovvero al tavola di misurazione del visus per il controllo dell'acutezza visiva, grazie alla collaborazione con una multinazionale del settore.
Nicola Rizzoli, rappresentante degli arbitri in attività, ha consegnato a nome  degli arbitri di Serie A e B al Presidente del CRA Sardegna Cabboi la somma raccolta per i lavori della sezione di Olbia distrutta dalle recenti alluvioni che hanno colpito l'isola.
Il vice presidente Narciso Pisacrta ha poi mostrato i numeri degli arbitri per Regioni al fine di monitorare in modo puntuale l'incremento e collegando il dato al numero di gare.
"Qualità e selezione sono gli obiettivi per il futuro che l'Associazione deve perseguire" - ha detto l'ex assistente internazionale di Salerno.
Abbiamo 1.792 donne con un a piccola flessione dello -0,73% rispetto alla scorsa stagione. Solo cinque le Sezioni che non contano donne in organico, con la Sardegna che si conferma al primo posto tra le regioni con il maggior numero di associate, mentre è Pescara ad avere il primato tra le Sezioni. Ben il 78% degli associati sono in attività, sintomo di come la componente attiva sia di gran numero superiore alla componente dirigenziale. Il totale fa registrare 35.239 di associati al 28 febbraio 2014 con 167 come numero medio di ognuna delle 211 Sezioni italiane 
Verbania e Domodossola sono le ultime in classifica per il numero di associati e alla luce anche della vicinanza geografica con il coordinamento del CRA Piemonte, si uniranno dando vita ad una la nuova Sezione che si chiamerà VCO come la Provincia in cui sussiste (Verbano-Cusio-Ossio).
Grazie all'utilizzo dei dati KPI (Key Performance Indicators) inviati periodicamente a CRA e Sezioni, si può meglio analizzare tutte le situazioni sul territorio. Alberto Zaroli, componente del Comitato Nazionale si è occupato di estrarre i dati e di analizzarli per fornire un prodotto/servizio agli utilizzatori. Lo si può riassumere in queste parole:  "I KPI sono Un valido strumento di lavoro, per valutazione e controllo".
Maurizio Gialluisi, altro componente del Comitato Nazionale, ha introdotto le novità amministrative e assieme ad Antonio Zappi, responsabile del SIN (Servizio Ispettivo Nazionale) ha presentato il progetto si Finaia4You che con il 1 gennaio 2015 segnerà un passo storico verso una riforma amministrativa. La nuova piattaforma sarà centralizzata e darà l'opportunità di controllo e collaborazione tra sede centrale e periferiche.
Erio Iori ha invece relazionato sull'analisi ed il controllo del flusso dei rimborsi spese. 
Dopo il break di metà mattina il responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange ha ripercorso le tappe della stagione scandita dai diversi appuntamenti tecnici che rappresentano pietre miliari del lavoro di solidarietà tecnica: riunioni degli OTN con la presidenza AIA, FIFA e UEFA; raduno Mentor&Talent, incontri dei Moduli e realizzazione di materiale didattico per CRA e Sezioni. Poi le tante persone del Settore Tecnico che si sono mosse sul territorio gratuitamente per diffondere un messaggio e creare canali di comunicazione e generare spunti di riflessione. Trentalange ha proposto alcuni filmati per interagire con i presenti al fine di dare linee guida sulla modalità di utilizzo dei filmati a fini didattici nei CRA e Sezioni.
Il Presidente Marcello Nicchi ha fatto il punto sui numeri delle promozioni delle varie regioni assegnando, di concerto con il Comitato Nazionale, ad ognuno quanto di sua pertinenza e condividendo con gli stessi gli obiettivi raggiunti e i target per il futuro.
Tra le novità per la nuova stagione si sta studiando anche in funzione delle caratteristiche degli arbitri l'inserimento di uno psicologo nel gruppo di lavoro.
Il progetto sarà mirato alla comunicazione. 
Umberto Carbonari, del Comitato Nazionale, ha poi riservato il focus sulle autorizzazioni per gli incarichi extra AIA. Mentre Perinello invece ha sintetizzato lo stato dei lavori sulle modifiche al regolamento AIA e delle norme di funzionamento.
Nel pomeriggio, dopo il pranzo in Piazza Grande nel centro di Arezzo, dove si svolge la famosa Giostra del Saracino e dove è stato girato il film di Benigni "La vita è bella", di nuovo in aula per riprendere i lavori.
Simone Mancini del Modulo Informatico ha fatto il punto sul programma Sinfonia4You e sulle problematiche che sono emerse e che potrebbero emergere per anticipare i tempi e capire quali aggiustamenti i portare in collaborazione con CRA e Sezioni.
Sono state rese note le decisioni del Comitato Nazionale a proposito delle nomine degli Arbitri Benemeriti per diritto (avendo svolto attività per oltre 50 anni) e per titoli, i cui nomi saranno pubblicati in una news a parte nei prossimi giorni.
Prima di chiudere i lavori, spazio al consueto con le domande dei partecipanti.
La conclusione è stata nelle parole del Presidente Marcello Nicchi: "Gli arbitri decidono sempre e comunque, non si può rivedere, pensare o attendere, bisogna decidere".

In alto la foto del gruppo in visita al Museo della Giostra del Saracino a Porta Sant'Andrea
Didascalie foto in gallery:
- La sala dei Grandi del Consiglio provinciale di Arezzo dove si è svolta la riunione del Consiglio Centrale
- Il Comitato Nazionale dell'Associazione 
- L'intervento di Alfredo Trentalange, responsabile del Settore Tecnico
- Il discorso del vice presidente Narciso Pisacreta
- Rizzoli consegna a Cabboi il contributo degli arbitri di CAN A e B 
- Il saluto del Sindaco di Arezzo Giuseppe Fanfani
- Il Presidente della Provincia Roberto Vasai

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente