Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Al Presidente Marcello Nicchi consegnate le "chiavi" della Città

03/04/2014, 13:22

In una Cerimonia pubblica presso la Sala Consigliare del Comune di Passignano sul Trasimeno, il Sindaco Ermanno Rossi ha consegnato le "chiavi" della Città al Presidente dell'Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi.
La cerimonia, tenutasi a chiusura del raduno interregionale tra Cra Umbria e Cra Lazio, ospitato proprio dal Comune umbro, ha visto la partecipazione del Presidente del CRU-LND Luigi Repace, del Vice-Presidente CRL-LND Vincenzo Calzolari, del Presidente del Cra Lazio Nazzareno Ceccarelli e di quello del Cra Umbria Luca Fiorucci.
Il Sindaco Rossi, nel motivare il riconoscimento, ha detto che "gli arbitri rappresentano un modello di lealtà, correttezza, trasparenza e grande professionalità. Valori etici e morali davvero unici, ai quali sempre più giovani devono ispirarsi".
Nicchi, nel ringraziare il primo cittadino di Passignano della gradita onorificenza, ha detto che "rappresentare gli arbitri italiani è stato e continuerà ad essere un grande onore, nonché un grande impegno, da adempiere fino all'ultimo giorno. Finchè migliaia di associati dell'AIA lo riterranno opportuno, io sarò il loro Presidente, e li difenderò con le unghie e con i denti da quanti, anche con attacchi mediatici gratuiti, tentano di minare i vertici e quindi le basi di questa fantastica Associazione, profondamente trasformatasi in questi ultimi anni, e basata su valori etici importantissimi. Gli arbitri sono portatori di legalità, e continueranno ad esserlo!"

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente