Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Iniziativa di solidarietà a Legnago

Francesco Palombi - 30/04/2014, 11:25

Venerdì 25 aprile scorso in occasione delle celebrazioni per il 40° anniversario della Sezione AIA di Legnago, è stato firmato un protocollo tra l’A.I.A., rappresentata dal Presidente nazionale Marcello Nicchi e dal Presidente del CRA Veneto Roberto Bettin, e la Fondazione 'Banca degli Occhi del Veneto' ONLUS, in persona del Direttore Diego Ponzin.
“Dopo il corso di primo intervento per l’uso del defibrillatore a disposizione degli arbitri veneti – hanno dichiarato con entusiasmo i Presidenti Nicchi e Bettin – oggi ci troviamo a sostenere un altro progetto di notevole importanza per la salute dei nostri associati, a cui teniamo più di ogni altra cosa. Grazie alla Fondazione Banca degli Occhi, sarà possibile sottoporsi più agevolmente ad esami specifici, eseguire screening periodici ed adottare le dovute misure di prevenzione per il bene fondamentale della vista. Siamo orgogliosi di questa partnership che ci vede promotori delle attività di tale associazione, anche attraverso piccole testimonianze tangibili, come quella odierna.” Nelle mani del dottor Ponzin, all’atto della firma del protocollo d’intesa tra AIA e Fondazione, Nicchi e Bettin hanno infatti consegnato un assegno di 1500 euro, frutto delle libere offerte provenienti dagli arbitri veneti, profondamente sensibili alle problematiche legate alla vista e desiderosi di fornire il proprio modesto appoggio alla ricerca.
“Voglio prendere in prestito le parole di forza ed orgoglio - ha così esordito l’oftalmologo Ponzin, a capo della ONLUS con sede a Zelarino (VE) – pronunciate dal vostro Presidente nazionale: come voi fate gli arbitri con grande passione, anche noi medici facciamo questa attività perché ci crediamo fermamente, e anche grazie agli aiuti di tutti voi sarà possibile assestare un altro colpo alle malattie della vista.”
Una bella iniziativa benefica, dunque, che ha visto ancora una volta protagonisti gli arbitri del Veneto: ragazzi e ragazze che si distinguono sui rettangoli verdi come nella vita di tutti i giorni, con un “occhio” di riguardo per la salute, il vivere sano e gli eventi di solidarietà.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente