Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Prosegue il raduno CAN BS, tra tecnica e grandi emozioni

Francesco Palombi - 11/05/2014, 10:25

Prosegue a ritmi serrati il Raduno 2014 della CAN Beach Soccer. La giornata del sabato si è aperta con le tradizionali verifiche dello stato fisico e atletico dei 34 fischietti in organico: dopo le visite mediche, con la misurazione del peso e della percentuale di massa grassa, svolte sotto l’occhio meticoloso del dottor Passalacqua, gli arbitri si sono diretti nella spiaggia antistante l’Hotel Mediterraneo per svolgere i test atletici (4x10 metri, Agility Test e 600 metri).
Ben oltre le più rosee aspettative i risultati emersi dai rilievi cronometrici dei preparatori Compagnucci e Losito: tutti gli associati in organico hanno superato brillantemente le temute prove, ed addirittura altissima la percentuale di coloro che sono rientrati nei limiti richiesti dal parametro FIFA per la qualifica di internazionale. Ottime soprattutto le prove dei cinque neo-immessi e dei primi anni in organico, segno dell’entusiasmo e della maturità con cui i più giovani hanno affrontato l’inserimento nella Commissione.
I fischietti del beach soccer, distribuiti in due gruppi, si sono divisi tra i test e le disposizioni “on site” impartite dal Vice Commissario Gennaro Leone: particolare attenzione è stata riservata ai meno esperti, con richiami specifici direttamente su sabbia relativi a posizionamento, collaborazione del team arbitrale, segnalazioni e corretta gestualità.
Al rientro in aula, per la seconda parte della mattinata ed il resto del pomeriggio sono poi proseguite le disposizioni tecniche del Responsabile CAN BS Michele Conti: dopo la correzione dei quiz, illustrati dall’esponente del Settore Tecnico AIA Marcello Caruso, si sono alternate le esposizioni dei gruppi di lavoro su varie tematiche regolamentari, l’approfondimento di singole fattispecie normative e l’ulteriore analisi di filmati di situazioni di gioco. Interessante, ai fini della didattica e della crescita dell’intero gruppo, la metodologia di verifica dei video adottata da Conti: a turno, ciascun arbitro è stato chiamato a fornire la propria interpretazione tecnica e disciplinare delle azioni proiettate, per poi confrontarsi con le decisioni che avrebbero adottato gli altri colleghi.
Al termine della giornata, il saluto degli ospiti intervenuti ha dato inizio al momento più profondo, almeno dal punto di vista emotivo, della tre giorni adriatica. “Vi seguo dagli albori di questa disciplina, fin dalle prime partite organizzate nella mia Sicilia – ha esordito il Componente del Comitato Nazionale AIA Rosario D’Anna, portando il saluto istituzionale dell’Associazione – e confermo le impressioni che ebbi allora: siete un gruppo di uomini e donne davvero eccezionale. Ho assistito con profondo interesse a tutti i momenti del vostro raduno, e ciò che mi ha colpito maggiormente è stata l’intensità e la professionalità con cui ciascuno di voi affronta questo impegno. Continuate così!”
Gli ha fatto eco Santino Lo Presti, Responsabile del Dipartimento FIGC-LND per il Beach Soccer: “Non posso che dirvi grazie per il servizio di elevatissima qualità che prestate per i nostri tornei. Come avete notato già dalla passata stagione, il movimento è in continua crescita: ripartiranno alla grande la Serie A, la Coppa Italia a San Benedetto del Tronto e la riconfermata Serie B (a 12 squadre). L’attenzione mediatica rivolta a questa disciplina è poi in costante evoluzione: sarà garantita massima copertura televisiva degli incontri, oltre ai già noti aggiornamenti su internet, social network e mezzi di comunicazione più tradizionali come la radio (Radio Kiss Kiss, partner ufficiale del beach soccer italiano) e i giornali. In bocca al lupo per la stagione ormai alle porte!”.
Una stagione che, come anticipato dallo stesso Lo Presti, andrà in scena nelle più belle spiagge della Penisola: le tappe del Nord si giocheranno a Pisa, Viareggio e Lignano Sabbiadoro, quelle del Sud a Terracina, Catanzaro e Montalto di Castro, mentre la fase finale (insieme alla competizione internazionale Euro Winners Cup) sarà disputata a Catania.
Oltre a D’Anna e Lo Presti, non è mancato nemmeno il saluto ed un caloroso augurio da parte di Sergio Zuccolini, nelle vesti di “padrone di casa” in qualità di Presidente del Comitato Regionale Arbitri dell’Emilia-Romagna.
A seguire, come ormai da tradizione consolidata dei raduni CAN BS, hanno preso il sopravvento le emozioni al momento delle premiazioni dei colleghi particolarmente distintisi: consegnati i riconoscimenti a Fabio Polito (per la straordinaria lunga militanza nei ruoli internazionali, con ben 4 Mondiali diretti), Gionni Matticoli (per la direzione della recente finale 3/4 posto ai Mondiali di Tahiti 2013), Marcello Caruso (quale miglior osservatore della passata stagione), Andrea Marton (miglior primo anno) e Alfredo Balconi (miglior arbitro).
Particolarmente toccate la consegna dei premi a Polito e Marton: il laziale, nel decimo e ultimo anno di attività come arbitro di beach soccer, ha voluto a sua volta dare una targa alla Commissione in segno di profonda riconoscenza e stima, mentre il giovane veneto, visibilmente emozionato, ha sorpreso la platea comunicando a Conti la data del proprio matrimonio e invitando tutti i presenti al lieto evento.
Un omaggio speciale, infine, è andato ad Andrea Bonavita e Sandro Sarri: i due, antesignani della disciplina ed usciti solo nella scorsa stagione dai ruoli della CAN BS, a testimonianza dei valori ricevuti in questi anni non hanno voluto mancare ai momenti-clou del raduno ed alla cena di gala, chiusasi col rituale taglio della torta sulle note della canzone-inno “Si può dare di più”.


Didascalia Immagini:
foto homepage: il tradizionale taglio della torta
foto notizia: il gruppo CAN BS 2014 al completo
gallery: i test atletici (foto 1), le disposizioni in campo di Gennaro Leone (2), il lavoro in aula sui filmati di azioni di gioco (3), il saluto del Componente del Comitato Nazionale AIA D’Anna (4), da sinistra, Conti, Lo Presti, D’Anna e Zuccolini (5), i neo-immessi (6), Conti e D’Anna insieme agli arbitri FIFA (7)

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente