Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN PRO, full immersion sul disciplinare e comportamentale

PV - 05/08/2014, 20:42

Volge al termine il raduno precampionato di Sportilia della CAN PRO. Nella mattinata odierna gli assistenti del centro sud, hanno eseguito i test atletici, i 5 x 30 mt e l’Agility test, che nonostante la pioggia battente hanno soddisfatto in pieno la commissione guidata da Roberto Rosetti. Gli stessi associati, una volta rientrati in aula, sono stati sottoposti ai test tecnici interattivi, somministrati dai vice responsabili del settore tecnico presenti al raduno, Guido Falca (area nord) e Vincenzo Fiorenza (area centro); la commissione ha quindi trattato uno degli argomenti cardini di ogni raduno, la collaborazione con l’arbitro, con l’ausilio di numerosi video esemplificativi di gioco, dalle situazioni più scontate a quelle più delicate, dove i componenti della terna devono avere piena consapevolezza delle proprie competenze in campo per assumere la decisione giusta, previo l’opportuno scambio di informazioni.
Sempre nell’arco della mattinata gli arbitri hanno sostenuto il Reset Test, una prova sperimentale proposta dal metodologo Carlo Castagna, per poi proseguire i “team work” avviati il giorno precedente. I sette gruppi hanno stavolta esaminato dieci video a testa, relativi a situazioni di gioco sulla punibilità dei falli di mano.
Dopo la pausa pranzo arbitri e assistenti sono rientrati in aula, un pomeriggio molto intenso durante il quale hanno esaminato le risultanze dei lavori dei sette team, insieme al commissario Roberto Rosetti e ai suoi collaboratori. Alla fine, dopo la rassegna della casistica contenuta nei filmati, tutti hanno avuto le idee chiare sui provvedimenti tecnici e disciplinari da assumere nelle azioni di gioco sui falli di mano esaminate.
I lavori sono proseguiti trattando altri argomenti molto importanti; tra questi l’aspetto comportamentale, quindi la personalità da mantenere in campo e la gestione delle proteste, cogliendo il momento opportuno per intervenire con il richiamo o direttamente con i cartellini, affinché il direttore di gara trasmetta credibilità ai contendenti in campo.
La full immersion giornaliera si è conclusa ponendo l’accento sulle modalità di assegnazione del recupero.
In serata, prima di cena, i convocati hanno sostenuto una seduta di allenamento defaticante. La giornata di è conclusa con la consueta festa dei “quarti anni”.
Stanno presenziando al raduno, per le questioni di propria competenza, il segretario Enrico Ciuffa e i collaboratori Marco Ravaglioli, Francesco Fiore e Marco Pagliuca.

In home page un’immagine dei test atletici degli assistenti, sotto la fastidiosa pioggia battente
In alto arbitri e assistenti del centro sud in aula
In basso la commissione durante la lezione tecnica giornaliera e alcuni scatti durante l’esecuzione delle prove atletiche

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente