Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN B, Nicchi e Abodi in chiusura del raduno di Sportilia

Paolo Vilardi - 10/08/2014, 15:33

Con la visita del presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, e del presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi, si è concluso, nel primo pomeriggio di oggi, il raduno precampionato di Sportilia per arbitri, assistenti e osservatori della CAN B.
Nella serata di ieri c’è stata l’ultima riunione tecnica a cui hanno preso parte tutti i convocati.
Il commissario Stefano Farina, durante il lungo e articolato intervento, ha raccomandato di concordare bene, durante il briefing, le opportune modalità di comunicazione in campo tra i componenti della squadra arbitrale, soprattutto quando c’è da applicare un provvedimento disciplinare.
Congedati gli arbitri, sempre ieri sera, sono rimasti in aula osservatori e assistenti; a quest’ultimi la commissione ha risaltato più volte l’importanza dell’allineamento col penultimo difensore e di mantenersi costantemente in contatto visivo con l’arbitro durante la gara, fondamentale per mantenere sempre alta la concentrazione. “L’assistente capace – ha precisato Farina – deve essere calmo, reattivo, deciso, collaborativo e soprattutto padrone della sua zona di competenza”.
Nella mattinata odierna arbitri e assistenti hanno sostenuto innanzitutto una seduta di allenamento a carico ridotto sui campi del centro sportivo. In aula il commissario ha poi fatto un riepilogo delle principali argomentazioni tecniche e disciplinari trattate nell’arco dei cinque giorni. Questo il suo commento prima del pranzo: “E’ stato un raduno molto soddisfacente. Si è lavorato molto su tutti gli aspetti che riguardano un campionato importante come la Serie B. Sono state approfondite, anche a livello psicologico, le problematiche che le nostre quaterne devono affrontare. Siamo convinti, ha concluso Farina – di essere pronti per fornire un contributo adeguato a quanto ci viene richiesto”.
Intanto giungevano a Sportilia il presidente Marcello Nicchi e Andrea Abodi, massimo responsabile della Lega di Serie B: “Ci sono tutte le condizioni per iniziare una nuova stagione importante – ha detto Nicchi ai presenti in aula - anche perché ci possiamo fregiare del titolo di campioni del mondo. E’ un campionato che si è concluso bene, ha trionfato chi ha meritato, e che sono certo ripartirà nel migliore dei modi”.
Questo il suo messaggio finale ad arbitri e assistenti: “Grazie per quello che avete fatto e che vi apprestate a fare. Non preoccupatevi se vi capita di fare qualche errore; il problema non è sbagliare, ma perseverare nell’errore”.
Il tratto più saliente del presidente Abodi è stato il seguente: “Come Lega abbiamo messo in condizioni gli arbitri di dare il meglio, ma adesso dovete sentire il peso della responsabilità. Da parte nostra avete piena fiducia; ve la siete meritata”.
A fine pranzo, prima dei saluti finali, il presidente Marcello Nicchi ha dato il primo taglio alla torta portata come augurio da arbitri e assistenti al primo anno di CAN B. Momenti conviviali e di sano associazionismo che hanno coronato la cinque giorni di Sportilia.

In homepage Stefano Farina, Marcello Nicchi e Andrea Abodi
In alto i componenti della CAN B, Gabriele Gava, Cristiano Copelli e Stefano Farina
In basso arbitri e assistenti nell’allenamento mattutino; a seguire l’intervento di Farina di questa mattina e il momento del taglio della torta portata da arbitri e assistenti al primo anno di CAN B

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente