Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN 5, Cumbo: “Pienamente soddisfatti del raduno”

PV - 12/09/2014, 20:15

Nella “cattedrale” del futsal di Sportilia, la nota struttura sportiva dell’Appennino tosco – emiliano così ribattezzata dal commissario Massimo Cumbo, si sono conclusi oggi i lavori del raduno precampionato della CAN 5. Uno stage molto intenso che ha soddisfatto in pieno il responsabile della commissione: “Chi aveva fame di regolamento anche questa volta è stato sfamato”.
Questa mattina gli osservatori, da ieri i soli ospiti della famiglia arbitrale presenti a Sportilia, hanno sostenuto i test tecnici, superandoli in massa. Gli stessi hanno poi sviluppato e presentato alla platea le risultanze dei gruppi di lavoro, in maniera innovativa poiché i temi assegnati sono stati rappresentati tramite situazioni pratiche.
La CAN 5 ha poi illustrato agli O.A. le opportune modalità di colloquio con l’arbitro, affinché il visionatore si faccia “accettare” dai direttori di gara; allo scopo è stato posto in visione il filmato relativo ad un colloquio, che ha rispecchiato le opportune modalità di approccio al confronto da parte dell’osservatore.
Ha concluso l’ultima giornata del raduno un’altra match analysis.
A fine stage questo è stato il commento del commissario Massimo Cumbo: “Siamo soddisfattissimi per i lavori del raduno, soprattutto in considerazione del fatto che tutti i convocati si sono presentati preparati sia dal punto di vista atletico sia sotto l’aspetto tecnico – regolamentare. Infatti, per quanto riguarda i test atletici, nonostante il sostanziale innalzamento dei parametri minimi gli arbitri del futsal hanno ampiamente superato le prove atletiche con tempi e risultati di molto superiore ai minimi richiesti. A livello tecnico – regolamentare i risultati sono stati altrettanto lusinghieri, in quanto i test somministrati dal settore tecnico, contenenti tutte le innovazioni introdotte con la Circolare n. 1, sono stati brillantemente superati dalla totalità dei direttori di gara e osservatori”.
Mentre gli osservatori della CAN 5 “rompevano le righe” giungevano a Sportilia i giovani arbitri della sezione di Arezzo, guidati dal presidente Giancarlo Chiappini, per una due giorni di raduno precampionato. Massimo Cumbo non ha mancato di salutare le giovani leve e i loro dirigenti, evidenziando la memorabile esperienza che si apprestano a vivere nella struttura che ospita gli stage d’elite della classe arbitrale italiana.

In home page Massimo Cumbo che conclude il raduno
In alto un momento dell’ultima match analysis
In basso gli arbitri della Sezione di Arezzo appena giunti a Sportilia

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente