Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione tecnica con Salvatore Occhipinti della CAI

Alessio Ferranti - 04/02/2016, 09:56

Sezione di Perugia
Nella riunione tecnica del mese di gennaio, la sezione ‘R. Napoli’ di Perugia ha accolto l’ospite nazionale sorteggiato dall’AIA, ovvero il componente della Commissione Arbitri Interregionale Salvatore Occhipinti. Davanti ad un discreto numero di presenti intervenuti con entusiasmo e curiosità per l’occasione, Occhipinti ha preso la parola esordendo con una breve presentazione del suo excursus all’interno dell’Associazione, nella quale ha ricoperto diversi ruoli, in ultimo quello di Presidente di sezione (è stato lui ad intitolare la sezione di Siracusa a Concetto Lo Bello, definito ‘l’arbitro per antonomasia’) prima di essere chiamato a far parte della commissione CAI. L’ospite ha tenuto una lezione tecnica con l’impiego di video didattici, al fine di illustrare i principali aspetti della prestazione arbitrale che vengono maggiormente curati e su cui si cerca un salto di qualità nell’arbitro a questo livello. Forte della sua precedente esperienza come responsabile degli osservatori in regione, ha messo in risalto proprio il ruolo dell’osservatore, spesso bistrattato in passato, su cui ora invece l’AIA ed il Settore Tecnico puntano l’attenzione molto di più: mostrando le relazioni stilate e soffermandosi sui quadri corrispondenti a episodi verificatisi in determinate gare, ha sottolineato la necessità di menzionare ciò che succede con la giusta accuratezza e veridicità, specialmente a fronte di situazioni eccezionali che possono influenzare notevolmente il valore ed il voto attribuito alla performance dell’arbitro. Occhipinti è riuscito a coinvolgere la platea attivamente ed ha così reso interessanti e partecipati i concetti tecnici espressi, un contributo di qualità arbitrale per i presenti i quali, ognuno col proprio percorso, avranno colto da questa riunione spunti per migliorare ed aggiunto qualcos’altro alla propria esperienza ed al proprio bagaglio arbitrale. Ma oltre ad Occhipinti anche un altro ospite ha portato il suo saluto, Massimiliano Velotto, anche lui con un recente passato nella squadra CAI nella stagione scorsa ed ora inquadrato osservatore nella CAN B: con le sue parole ha tentato di trasmettere motivazione e determinazione, soprattutto nei momenti di difficoltà perché, così come ‘un bambino cade molte volte prima di imparare a camminare’, anche l’arbitro deve trarre insegnamento dai propri errori, saper reagire e perseverare nell’obbiettivo. ‘Auguro a tutti voi di raggiungere quantomeno questo primo gradino del nazionale’ con questo auspicio Salvatore Occhipinti, a margine della riunione, ringraziava la sezione di Perugia per l’accoglienza e per il piacevole incontro, prima di un reciproco scambio di omaggi con il Presidente Galigani.
In alto: da sx, il Presidente di sezione Mirco Galigani e Salvatore Occhipinti
In gallery, da sx: scatto della platea; Occhipinti durante la riunione; applausi per l’ospite
Foto a cura di Giovanni Loffredo

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente