CONCLUSA VERTENZA AIA CON GIORNALISTA PAOLO LIGUORI

CONCLUSA VERTENZA AIA CON GIORNALISTA PAOLO LIGUORISi è conclusa la vertenza, a tutela dell'immagine e della reputazione dell'intera categoria arbitrale e dei suoi singoli componenti, tra l’AIA e il giornalista televisivo Paolo Liguori, a seguito delle dichiarazioni espresse da quest’ultimo nel corso del programma televisivo "Tiki Taka", trasmesso da "Italia 1" lo scorso 9 febbraio, e successivamente ribadite ad altri organi di comunicazione.
La procedura di mediazione - che, per legge, necessariamente precede l'azione civile voluta e deliberata dal Comitato Nazionale a seguito delle predette affermazioni ritenute diffamatorie - si è, infatti, conclusa con un accordo in forza del quale l'AIA, assistita dalla Commissione Esperti Legali e dal suo Responsabile Avv. Di Stasio, ha accettato di non proseguire l'attività giudiziale a fronte del versamento, da parte della società editrice del programma, di una somma di denaro a favore del Fondo di Solidarietà dell’AIA per gli arbitri vittime di violenze e della consegna, da parte del dott. Liguori, di una formale lettera di scuse di cui si pubblica la versione integrale (scaricabile dal link in calce della presente).
Resta, ovviamente, impregiudicata da tale definizione ogni eventuale azione legale intrapresa da singoli associati a tutela della propria onorabilità e reputazione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri