Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Gli esami promuovono 13 nuovi fischietti

Alda Hoxha - 16/02/2017, 10:00

Sezione di Novi Ligure
Giovedì 9 febbraio si è tenuta la sessione d’esame del corso arbitri della Sezione di Novi Ligure.
Si sono presentati 13 candidati davanti alla Commissione esaminatrice composta dal Presidente Roberto Lazzarino (Collaboratore Comitato Regionale Liguria), affiancato dal Componente Luciano Marcenaro (Coordinatore CRA Liguria), dal Componente Massimiliano Fortunato (Presidente di Sezione) e dal segretario Manuela Sciutto.
La Sezione di Novi ha avuto la possibilità, ma soprattutto il piacere, di svolgere il corso in tre diverse sedi. Grazie alla disponibilità e alla gentilezza del Preside Felice Arlotta è stato permesso alla Sezione e quindi alla responsabile Manuela Sciutto di svolgere le lezioni presso l’Istituto Superiore “Pascal” di Ovada. Il corso si è tenuto anche a Tortona grazie alla collaborazione del collega Giuseppe De Icco, che ha messo a disposizione un locale della propria casa, affiancato da Frunza Alexandru. Infine il corso si è tenuto nei locali sezionali a Novi Ligure ed ha visto come “insegnanti” il Presidente Fortunato, l’osservatore Alessandro Laguzzi e l'ex Presidente Mario Pastorello.
Gli aspiranti arbitri hanno brillantemente superato i quiz regolamentari e il colloquio con la Commissione meritandosi l’idoneità con la conseguente assunzione della qualifica di arbitro effettivo.
Al termine dell’esame il Presidente ha rivolto un grande in bocca al lupo ai nuovi colleghi e si è complimentato con i responsabili del corso per l’ottimo lavoro. Svolto. Questi i nomi dei 13 nuovi arbitri novesi: Bavastro Tommaso, Canache George Vali, Chlouh Anas, Feroleto Gianfranco, Glina Dejvi, Morello Manuela, Pieri Luca, Pilo Daniele, Rachi Achraf, Torrielli Dana, Vignolo Giovanni, Volpara Amedeo, Zunino Andrea.

Nelle fotografie alcuni momenti durante la sessione d’esame e la foto di gruppo in divisa.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente