Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Giovani e arbitri fra etica e rispetto delle regole

Maglietta Antonella - 13/03/2007, 14:06

Sezione di Bari
Non accade spesso che la una sezione arbitrale ospiti in seno alle proprie assemblee autorevoli rappresentanti delle istituzioni.
È quanto successo lunedì 19 febbraio 2007 quando la sezione di Bari ha ospitato il Presidente della Commissione Cultura e Sport della Camera dei Deputati, Pietro Folena; con lui Aurelio Gironda, noto avvocato penalista barese, deputato nella passata legislatura ed ex giudice CAF.
A fare gli onori di casa il Presidente di sezione, Lello Giove, il quale ha più volte ribadito la rilevanza che riveste l’aspetto sociale e umano, prima ancora che sportivo, nella formazione di un giovane arbitro.
In questo Giove ha ringraziato gli autorevoli ospiti per aver contribuito con la loro presenza e il loro pensiero all’avvio di un nuovo percorso formativo completo e innovativo.
Aurelio Gironda ha assicurato tutta la sua collaborazione, dichiarandosi pronto a fornire tutta la sua esperienza giuridica e umana per i giovani arbitri, gravemente investiti da una molteplicità di problematiche legate alla condizione giovanile attuale che, se non affrontate, lederebbero la loro serentità anche sui campi di calcio.
Le conclusioni, come detto, sono state affidate al Presidente Folena, il quale ha più volte rimarcato la grande unanimità di tutto il panorama parlamentare nell’affrontare tematiche assai scottanti come quello della violenza sui campi di calcio, non solo quelli professionistici; in questo contesto, Folena non ha dimenticato di sottolineare il forte ruolo che in questo rivestono anche i media, ai quali spetta il compito di proporre un nuovo e innovativo modo di fare informazione, certamente meno forte e più portato alla serenità.
In quest’ottica, il Presidente della Commissione Cultura e sport della Camera ha assicurato il massimo impegno e rigore nell’affrontare temi inerenti il mondo sportivo ed anche quello arbitrale, che, in questa serata, ha avuto modo di apprezzare ulteriormente.
A conclusione Lello Giove con l’arbitro di punta della sezione di Bari, Gianluca Paparesta, ha consegnato a Gironda e Folena una targa ricordo degli arbitri baresi in segno di profonda gratitudine.
L’occasione è stata propizia per dare l’ufficiale benvenuto ai nuovi 82 giovani arbitri entrati a far parte della sezione di Bari; così il Presidente Folena ha consegnato al primo arbitro musulmano della sezione di Bari la prima divisa e il primo fischietto, l’ivoriano Traore Douda, e alla giovanissima Floriana Bonfardino.
Anche per loro comincia una nuova vita, un nuovo modo di essere uomini e arbitri.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente