A Napoli il raduno di arbitri e osservatori “in odor” di CAN 5

CRA Campania

A Napoli il raduno di arbitri e osservatori “in odor” di CAN 5Lo scorso 20 aprile scorso sono stati convocati all’interno dello stadio San Paolo di Napoli i migliori 7 arbitri e i primi 5 osservatori della graduatoria che si giocano il passaggio alla CAN 5. L’incontro, fortemente voluto dai Componenti con delega al calcio a 5 del Comitato Regionale Arbitri Antonio Gallo, Vincenzo Francese, Giovanni Marolo, nonché dal Presidente del CRA Virginio Quartuccio, ha dato dei risultati più che soddisfacenti sul piano fisico, tecnico e comportamentale.
I direttori di gara hanno sostenuto, stabilendo tempi nazionali, le prove atletiche 4 x 10, lo sprint di 30 metri e l’Ariet Test.
Nel pomeriggio arbitri osservatori si sono spostati presso la prestigiosa Sezione di Napoli, ubicata all’interno del San Paolo stesso, dove hanno sostenuto i quiz regolamentari sotto l’attenta regia di Salvatore Santomarco, Componente del Settore Tecnico dell’AIA.
Il punto della situazione è stato fatto dal Componente CRA Antonio Gallo, che ha commentato positivamente i risultati dei test atletici e fornito ulteriori disposizioni relative ai prossimi imminenti impegni. A seguire Vincenzo Francese, in vista delle fasi finali dei campionati, ha illustrato le date e i regolamenti delle varie competizioni, evidenziando l’importanza del team arbitrale.
Significativo l’intervento dell’internazionale Nicola Manzione, che ha incoraggiato gli arbitri a non mollare: «Alla CAN 5 bisogna dare il massimo, ci saranno momenti difficili e solo con la concentrazione e determinazione si può andare avanti».
A seguire Gasparre D’Esposito, da due anni alla CAN 5 come osservatore, ha portato la sua esperienza maturata in campo nazionale e con grande forza ha affermato: «E’ un’esperienza bellissima; bisogna impegnarsi per essere sempre preparati, seguire le prestazioni arbitrali attentamente e creare quella sinergia per migliorare le prestazioni dei visionati”.
Infine Marcello Toscano, Componente della CAN 5, ha illustrato il grande lavoro che viene svolto a livello nazionale da tutta la Commissione e dalla segreteria, le difficoltà delle gare e la richiesta sempre maggiore di arbitri preparati e professionali.
A chiusura dell’intensa giornata è intervenuto il Presidente Virginio Quartuccio, che informato dai componenti degli importanti risultati dei quiz tecnici e dei test atletici svolti, si è detto orgoglioso di vedere un gruppo così giovane e preparato nella sua regione: «Sono orgoglioso di voi - ha detto - Questo incontro serve a farci crescere tutti insieme, siete i top della regione, da voi ci aspettiamo il meglio. Avanti così, non bisogna mai abbassare la guardia, la Campania corre come un treno. I risultati si vedono, i nostri ragazzi migliorano ogni anno di più. Ciò significa che il lavoro alla fine paga sempre».
La perfetta organizzazione logistica è stata garantita dalla Sezione di Napoli, presieduta da Nicola Cavaccini.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri