Arbitri e assistenti a raduno per la fase finale dei Play Off / Out

CRA Campania

Arbitri e assistenti a raduno per la fase finale dei Play Off / OutParadossi del calcio moderno. I campionati sono finiti, ma la Stagione “entra nel vivo”. La fase dei Play Off / Out è il momento più impegnativo per tutti, arbitri compresi, perlomeno dal punto di vista emotivo. Proprio per questo il loro “allenatore” Virginio Quartuccio ha voluto riunirli in un momento tecnico di grande valenza, per effettuare i test tecnici ed atletici e per capire a chi affidare le partite più importanti in assoluto.
Il raduno degli arbitri campani, è iniziato lo scorso 24 aprile presso l’impianto sportivo di Casamarciano, ottenuto grazie all’impegno del Presidente della Sezione di Nola Severino Vitale. Presenti allo stage 23 arbitri, 33 assistenti arbitrali, 4 osservatori e 14 “Futur” Talent, guidati da Luigi Signoriello e Gianluca Mertino.
I test atletici, divisi per categoria, nei quali tutti hanno riportato brillanti risultati, hanno fatto ben sperare il Presidente Quartuccio e tutta la Commissione.
Nel pomeriggio il lavoro è proseguito presso la Sezione di Nola, dove sono stati svolti i quiz inviati dal Settore Tecnico.
Il Presidente del Comitato Regionale ha mostrato alla sua squadra numerosi filmati appositamente predisposti e divisi per argomento, oltre ad effettuare una "match analysis" volta a far comprendere le evoluzioni di alcune gare in funzione delle decisioni prese di volta in volta dagli arbitri. E’ intervenuto anche il Componente CAI Paolo Gregoroni, che ha messo in campo tutta la sua esperienza maturata in questa categoria, trasmettendola con grande passione ai giovani arbitri che tra poco saranno promossi alla CAI.
Lo stesso Quartuccio si è detto molto soddisfatto del lavoro fatto in questi giorni: «Gli arbitri sono atleti allo stesso modo dei calciatori. Per rendere al meglio devono essere in condizione atletica perfetta. Non solo per essere vicini al gioco, ma anche per essere lucidi al momento di prendere decisioni in poche frazioni di secondo. E’ sempre difficile arbitrare, lo è a maggior ragione in queste circostanze con gare che valgono una Stagione per tutti i protagonisti. I test sono andati molto bene. Ho visto un gruppo pronto e motivatissimo. Abbiamo raccolto elementi utile per le designazioni finali. Posso dire che gli arbitri e gli assistenti sono pronti per questa delicata fase finale della Stagione».
La novità di questo raduno è stata la convocazione di 14 giovani e promettenti ragazzi di Seconda Categoria, chiamati a partecipare a questo evento per avere un’idea di come lavorano e si preparano in questi incontri i direttori di gara delle massime categorie regionali.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri