Aria di Serie A al raduno di Coverciano

CRA Veneto

Aria di Serie A al raduno di CovercianoUn raduno dal profumo di Serie A: questo hanno vissuto gli arbitri di Eccellenza a disposizione del Comitato Regionale Arbitri del Veneto, Friuli Venezia Giulia e CPA Bolzano e Trento presso il Centro Tecnico Federale l’11 e 12 maggio 2018. Uno Stage formativo che è stato vissuto unitamente al Raduno della CAN A: questo ha permesso un’osmosi importante e costante con l’elite dell’arbitraggio italiano attraverso analisi e racconti di episodi.
“Coverciano è la casa del calcio italiano e degli arbitri italiani” ha detto il Presidente regionale Dino Tommasi aprendo il raduno e dando il benvenuto a tutti gli intervenuti “Dovete essere onorati e fieri di essere qui in una due giorni fondamentale per la vostra crescita”. Per prendere confidenza con gli impianti del Centro Tecnico, spazio ad una seduta di test atletici coordinati dal Prof. Carlo Castagna, Metodologo dell’allenamento e preparatore degli arbitri di Serie A: “Senza una preparazione atletica curata e maniacale non si possono ottenere risultati di livello” ha detto Castagna.
Tantissimi insegnamenti anche in aula attraverso non solo video e clip, ma soprattutto grazie alle testimonianze dei fischietti di vertice. Passione e sacrificio: queste le tematiche approfondite da Antonio Damato, arbitro dell’ultima Finale di Coppa Italia. “E’ importante sentirsi sorretti da persone che credono in te, che sposano la tua filosofia di vita e che sappiano supportarti anche nei momenti di sconforto” ha detto l’arbitro pugliese ripercorrendo i tratti salienti della sua carriera. “La passione va messa in campo partita dopo partita” ha detto l’assistente internazionale Lorenzo Manganelli ai presenti prima di lasciare spazio a Gabriele Gava, Componente della CAN A, che ha analizzato e approfondito tematiche tecniche grazie all’ausilio di recenti clip con episodi della Serie A.
Ampio spazio alle curiosità: è stato infatti possibile rivolgere numerose domande a Gianluca Rocchi che si è reso disponibile in una chiacchierata amichevole ed appassionata. Dall’esordio alla Serie A, dalle prime gare ai successi in campo internazionale sino ad approdare ai prossimi Mondiali in Russia: una carrellata analizzando a tutto tondo la vita arbitrale. Grazie agli interventi di Nicola Rizzoli, Responsabile della CAN A, e Andrea Stefani, Componente della CAN A, è stato possibile respirare ancor più l’aria di un vero e proprio raduno di Serie A: analizzati insieme a loro i momenti di un arbitro a livello nazionale e approfondite svariate tematiche e curiosità.
Nel tempio del calcio italiano, dopo la visita al Museo del Calcio guidati da Fino Fini e dopo aver sentito i racconti di Michael Fabbri e Luca Pairetto sulla loro esperienza, spazio all’analisi di gare di categoria regionale: “Il continuo miglioramento atletico e tecnico, la forza di mettersi in gioco partita dopo partita e la visualizzazione del proprio obiettivo sono fondamentali per raggiungere arbitraggi di alto livello” ha ripetuto il Presidente regionale Dino Tommasi prima di congedare i presenti visibilmente soddisfatti di aver vissuto un’esperienza di questa profondità.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri