Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno CAN PRO, giornata di tecnica e allenamento sul campo per gli arbitri

Fabio Gafforini - 04/10/2018, 23:00

Sveglia di buon mattino per gli arbitri della CAN PRO in raduno all'Hotel Touring di Coccaglio, in provincia di Brescia. Al loro risveglio il dottor Giacomo Passalacqua del Modulo Biomedico ha pesato ogni atleta, rilevandone la forma fisica. Colazione e via in aula con il Responsabile Danilo Giannoccaro che illustra una novità di questa Stagione: anche per la CAN PRO, per gli arbitri e gli assistenti, saranno disponibili statistiche su ogni gara e personali. "Questa cosa l'abbiamo voluta fortemente - dice Giannoccaro - È uno strumento in più che vi servirà a preparare al meglio le partite".
La mattina scorre guardando i filmati della seconda giornata di Campionato di Serie C, arrivando però anche a visionare spezzoni di gare del Campionato Primavera: "Il Campionato Primavera ha assunto un'importanza cruciale nell'ottica del rilancio del calcio italiano: per questo anche noi dobbiamo essere all'altezza del compito che ci viene affidato", spiega Giannoccaro.
Il concetto chiave della giornata è la reattività, aspetto che viene sviluppato anche sul campo con l'allenamento nel pomeriggio, che ha proposto uno sforzo fisico massimale, e che è stato guidato da Giuseppe Garavaglia del Modulo Preparazione e Mario Romagnoli, preparatore atletico del Polo Nazionale di Brescia.
Il rientro in aula porta nuovamente ad analizzare episodi di gara: il monito è a essere sempre arbitri attenti e concentrati, poiché ogni errore può portare a pregiudicare le prestazioni dei singoli e l'esito di una gara.
La giornata si chiude con i quiz regolamentari a cura del Settore Tecnico, e con un invito di Giannoccaro ai suoi ragazzi: "Dovete rafforzare la vostra autostima per far fronte alle situazioni più complicate. Più sarete sicuri di voi stessi e più farete delle prestazioni sempre di livello superiore".
Prima di salutarsi e aggiornare il raduno all'indomani, anche dalla Commissione CAN PRO e dagli arbitri va il cordoglio al componente Maurizio Ciampi, che nel primo pomeriggio ha lasciato Coccaglio per la scomparsa del padre.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente