Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Grande successo per il Raduno a Tagliacozzo

Alessandro Valerio Veroli - 10/10/2018, 11:00

Sezione di Tivoli
Dal 28 al 30 settembre si è svolto a Tagliacozzo (AQ) il Raduno precampionato degli arbitri e degli osservatori della Sezione di Tivoli. Una vera e propria full immersion nel mondo arbitrale ha visto protagonista i ragazzi in forza all’Organo Tecnico Sezionale, che hanno ricevuto le disposizioni di inizio stagione e si sono potuti confrontare con numerosi ospiti di rilievo nazionale.

Un Raduno, articolato su tre giorni, fortemente voluto dal Presidente Francesco Gubinelli e reso possibile grazie all’impeccabile macchina organizzativa messa in moto dal Vicepresidente Daniele Viotti e dai Consiglieri Sergio Coppetelli e Mauro Rinaldi. Nel corso della prima giornata i ragazzi hanno sostenuto le prove atletiche con i Referenti Atletici Carlo Rainaldi e Fabio Grattini ed i quiz regolamentari alla presenza del Componente del Settore Tecnico Arbitrale Cristiano Partuini, il quale ha illustrato con notevole chiarezza ed empatia la Circolare n. 1.
A seguire, ha preso la parola l’arbitro CAN B Francesco Fourneau. “Se ce l’ho fatta io ad arrivare ad alti livelli non è detto che ce la possiate fare anche voi. In questi anni ho visto arbitri bravissimi, che però si sono fermati perché non mettevano passione in quello che facevano”. Così, in maniera pungente ed accattivante, il fischietto romano ha stimolato i più giovani a dare sempre il massimo in campo e fuori, rimarcando tutti i sacrifici a cui si è sottoposto per scalare le varie categorie regionali e nazionali.

Sulla stessa lunghezza d’onda gli interventi degli assistenti arbitrali tiburtini in forza alla CAN D Lorenzo D’Ilario e Edoardo Salvatori: il primo ha posto l’accento sul salto di qualità mentale che dovrebbe compiere ogni adolescente sin dall’inizio del proprio percorso arbitrale (“Imparate a guardare le partite con gli occhi dell’arbitro in maniera tale da chiedervi cosa avreste fatto se vi foste trovati al suo posto perché è così che si cresce”), mentre il secondo ha voluto trasmettere ai più giovani tutta la sua carica motivazionale dopo il fresco esordio in Serie D (“Non datevi mai per vinti, trovate il vostro ‘perché’ e superate qualsiasi ‘come’ per raggiungere tutti gli obiettivi che desiderate!”).

La parte tecnica, equamente spalmata nell’intera durata del Raduno, è stata curata nei minimi dettagli da Daniele Viotti, che ha analizzato insieme al Presidente Gubinelli e al Vicepresidente Vicario Simone Innocenzi una serie di filmati di casistica tratti proprio dalle partite arbitrate dai ragazzi nel corso della passata stagione.

A dispensare le linee guida per la nuova stagione, con riferimento specifico agli arbitri e agli osservatori di calcio a 5, anche il Coordinatore OTS C/5 Salvatore Ferrante. La seconda giornata del Raduno, segnata dal profondo cordoglio per la scomparsa di Luigi Agnolin, è iniziata con la riunione congiunta con i ragazzi della Sezione di Aprilia e, soprattutto, nel segno della visita del Componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari, che ha lanciato un accorato appello ai ragazzi: “A voi spetta il compito di raccogliere il lavoro di arbitri e dirigenti straordinari: dovete esserne orgogliosi”. Tra gli ospiti anche il Componente del CRA Lazio Domenico Trombetta (“Il segreto per ridurre al minimo gli errori è la conoscenza del gioco e dei fattori ambientali peculiari di ogni partita”) ed il Componente del Settore Tecnico Arbitrale Nazzareno Ceccarelli (“Siate sempre protagonisti in positivo: la classe arbitrale del futuro siete voi”).

Prima della riunione congiunta tra arbitri e osservatori che ha aperto il pomeriggio, tutti i presenti hanno ricevuto il saluto del Sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio e del Consigliere con delega allo Sport Lorenzo Colizza, che hanno ringraziato la Sezione tiburtina per aver scelto il comune abruzzese e si sono congratulati per la professionalità dei ragazzi. Ad animare la penultima serata, invece, la visita di due arbitri in forza alla CAN B: il tiburtino Livio Marinelli e Aleandro Di Paolo, che hanno invitato i giovani arbitri a dare il massimo per superare i propri limiti e raggiungere la propria “Serie A” in maniera tale da non avere rimpianti in qualunque categoria si arrivi ad arbitrare. Nel terzo ed ultimo giorno a rubare la scena è stato l’ex assistente internazionale Domenico Ramicone, che con la consueta ironia e verve oratoria ha saputo toccare le corde giuste per augurare ai ragazzi un caloroso in bocca al lupo per la stagione che è appena iniziata.

In copertina: una foto di gruppo. In gallery: test atletici; gli arrivi; Rinaldi, Gubinelli e Ramicone; riunione congiunta con la Sezione di Aprilia e la visita di Carbonari; D’Ilario e Salvatori. (Foto a cura di Mauro Rinaldi)

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente