Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Ritiro precampionato in altura per arbitri e osservatori

Nicola Rago - 11/10/2018, 08:00

Sezione di Moliterno
Si è svolto domenica 30 settembre, a Castelsaraceno, 916 metri d’altezza, il raduno tecnico precampionato della Sezione AIA “A. Rubino” di Moliterno. Sotto la guida del Presidente di Sezione Cosimo Cirigliano, il ritiro degli arbitri e degli osservatori si è aperto presso il campo sportivo per i test atletici obbligatori dei fischietti moliternesi. Soddisfacenti i risultati delle prove, a margine delle quali si è tenuta una lezione “sul campo” del Referente atletico sezionale Antonio Rubino, inerente le principali metodologie di allenamento, lo spostamento e i posizionamenti sul terreno di gioco nelle varie situazioni di gara. I giovani arbitri che hanno iniziato il loro percorso nell’associazione hanno potuto confrontarsi con la necessità di individuare metodologie e programmi indispensabili per una preparazione atletica e tattica ottimale, divenuta obbligatoria per dirigere gare di calcio a qualsiasi livello.
Accolti nel borgo di Castelsaraceno dal sindaco Rocco Rosano, dopo le “fatiche del terreno di gioco” gli associati hanno potuto godere di un tour nel paese dei “due parchi”, alla scoperta delle bellezze naturalistiche e storiche del Comune lucano, nonché dei tanti progetti di grande rilievo in merito all’accoglienza e all’offerta turistica. Nell’ambito del programma sostenuto dal Presidente Cirigliano e dal Consiglio Direttivo, che mira a coniugare attività tecnica e associativa aprendo la Sezione al territorio. Grazie anche al patrocinio offerto dal Comune di Castelsaraceno, gli arbitri hanno avuto occasione di conoscere uno degli splendidi centri lucani che ricadono nel territorio di competenza della Sezione.
Serrato il programma di approfondimento tecnico, al centro dei lavori del pomeriggio proseguiti nella sala conferenze del Museo della Pastorizia. Oltre all’esposizione della circolare 1-2018 a cura di Franco Lagrotta, Componente del Settore Tecnico dell’AIA, si è tenuto un focus di approfondimento sulla nuova relazione per gli osservatori arbitrali.
Gli arbitri e gli osservatori hanno poi sostenuto i consueti quiz regolamentari per testare conoscenza e padronanza delle regole del giuoco del calcio. Ai lavori, che si sono conclusi con le disposizioni del Presidente Cirigliano relativamente al codice etico comportamentale e a diversi aspetti tecnici riferiti ad episodi accaduti nel passato campionato, ha partecipato anche il Componente regionale Luigi Gravina, che ha espresso compiacimento per l’evento svolto con professionalità ed efficacia, senza tralasciare gli aspetti culturali e ricreativi molto importanti nella vita associativa.

In copertina: un momento dei test atletici
In gallery: da sinistra Franco Lagrotta, dottoressa Cirigliano, il presidente Cirigliano e il Componente CRA Gravina; omaggio al sindaco Rosano; momento in aula; foto di gruppo

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente