Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Fourneau (CAN B): “Vedere per prevedere per provvedere”

Nunzio Leone - 30/11/2018, 09:00

Sezione di Acireale
Lezione tecnica con l’arbitro di Serie B Francesco Fourneau, della Sezione di Roma 1, venerdì 16 novembre, tenuta nei locali di Via Veneto, per la seconda riunione obbligatoria del mese, dove hanno partecipato numerosi associati.
Francesco Fourneau ha impostato la sua esauriente lezione tecnica prendendo spunto da una frase del filosofo francese Auguste Comte: “Vedere per prevedere per provvedere”, che ha come fine di anticipare e prevedere. Una lezione ben diversa da quelle recenti, che è stata accompagnata da una massima attenzione dei presenti in aula. La lezione del fischietto laziale, si è basata su temi di casistiche, e accompagnata dalla proiezione di diversi filmati di gare del campionato di Serie D e di alcune gare del Settore giovanile.
Fourneau ha interagito con la platea focalizzando l’attenzione dei presenti, che hanno partecipato attivamente e con entusiasmo all’importante dibattito; nei filmati visionati veniva visto dai presenti solo la parte iniziale dell’azione di gioco, dopo veniva richiesto ai presenti di descrivere la situazione ancora prima di concretizzarsi, con lo scopo di creare l’interesse su quello che poteva accadere subito dopo. Si è trattato di un approccio non finalizzato al singolo episodio, piuttosto mirato a cercare di capire cosa potrebbe accadere rispetto ad una azione o a una simulazione di gioco, con il fine di recepire i segnali che possono permettere all’arbitro di prevedere quello che potrebbe accadere, restando pertanto sempre concentrati fino alla fine.
Una lezione che ha permesso, in particolare ai giovani arbitri, di capire il contesto dell’argomento con un preciso e diretto riferimento al regolamento del gioco del calcio.
Il Presidente sezionale Giuseppe Raciti, molto soddisfatto della piacevole serata, ha omaggiato con dei simpatici regali il gradito ospite. Soddisfazione è stata espressa dai componenti del Consiglio direttivo e da Salvatore Marano, Componente Commissione Arbitri Interregionali.
Dopo la riunione, la serata è proseguita con una cena, in un noto locale della cittadina di Acireale, dove Francesco si è prestato volentieri per le foto con gli associati, in particolare con gli osservatori acesi che durante la sua carriera lo hanno visionato: Mario Mascimino, Rosario D'Anna e Rodolfo Puglisi.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente