Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La visita di Attilio Sannino, arbitro della CAN Beach Soccer

Michele De Stefano - 06/12/2018, 11:00

Sezione di Caserta
Nella giornata di venerdì 29 novembre, gli arbitri casertani hanno accolto nei locali sezionali l’arbitro CAN BS Attilio Sannino, che da quest’ anno ricopre in Regione anche l’importante ruolo di Referente Atletico.
Focus infatti dell’incontro trattato dall’ospite è stato appunto la cura dell’aspetto atletico: giornata intensa tra campo ed aula per i fischietti di Terra di Lavoro che si sono radunati sulla pista di atletica dello stadio Pinto per una seduta di allenamento.
Coadiuvato per l’occasione dai referenti sezionali Tommaso Tagliafierro e Diego Pucciarelli, Attilio Sannino ha sottoposto i direttori di gara locali in una serie di esercizi per implementare e testare le performance atletiche. Una specifica attenzione è stata dedicata anche all’aspetto del riscaldamento pregara, fondamentale per essere atleticamente pronti già dai primi minuti di partita e per prevenire gli infortuni.
Dopo la seduta di allenamento, gli arbitri si sono spostati in aula per la riunione tecnica. Il referente ha mostrato alla platea alcuni filmati, focalizzandosi su stile di corsa, corretto svolgimento dei test, e allenamento specifico in vista della partita. “Il nostro obiettivo è arrivare atleticamente pronti alla gara – ha spiegato Sannino – motivo per il quale è importante allenare la nostra reattività e prontezza di riflessi. Durante il match l’input per il movimento è esterno (seguire un contropiede, ad esempio), il vostro corpo deve dare una risposta immediata”.
L’ospite ha poi speso alcune parole sull’importanza di un polo atletico sezionale: “Avere a disposizione ragazzi preparati dal punto di vista professionale significa avere un punto di riferimento, un faro necessario per i ragazzi. Chi ha aspetti atletici da migliorare può farlo con i consigli di colleghi esperti”.
Soddisfatto per l’incontro proficuo si è detto il Presidente Antonio Pietro Santangelo: “Questo incontro è fondamentale per migliorare e crescere, le disattenzioni hanno spesso alla base una gestione dell'allenamento settimanale poco funzionale alla partita del weekend. Nel calcio moderno è dunque di primaria necessità abbinare alla conoscenza tecnica e regolamentare una solida preparazione atletica”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente