Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Coverciano la riunione del Comitato Nazionale e l'incontro di fine anno

20/12/2018, 18:27

Il Comitato Nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri si è riunito al Centro Tecnico di Coverciano per discutere su temi di attualità associativa e gestionale. A seguire l’incontro in aula magna dei vertici dell’AIA e di tutto il calcio italiano con il Presidente Federale, Gabriele Gravina, alla presenza degli arbitri di Serie A e B. La giornata si è conclusa con il consueto momento conviviale, culminato con il taglio congiunto del panettone da parte dei massimi dirigenti federali e del calcio.
La riunione del Comitato ha inteso vertere anzitutto su alcune comunicazioni rese dal Presidente Marcello Nicchi a proposito dell’intervenuta approvazione delle nuove disposizioni FIGC in materia di contrasto alla violenza contro i direttori di gara. È stata data notizia della sottoscrizione del contratto di sponsor tecnico con la Legea, il cui marchio aziendale sarà abbinato alle divise e al materiale sportivo degli arbitri per le prossime tre Stagioni Sportive; poi anche della situazione delle vertenze legali in via di definizione, sia nell’ambito della giustizia sportiva che di quella ordinaria; infine dello stato di avanzamento di alcuni argomenti connessi al funzionamento strutturale. Sono stati approvati i provvedimenti di non rinnovo tessera derivanti dall’editore dell’O.A. Day. È stata quindi la volta di una serie di ratifiche amministrative, inclusa l’approvazione del vademecum, predisposto dal Servizio Ispettivo Nazionale, riguardante chiarimenti per i collegi dei revisori sezionali.
Subito dopo la riunione del Comitato Nazionale, si è tenuto l’incontro tradizionale con gli arbitri dove i Presidenti delle componenti federali hanno rivolto il loro saluto istituzionale ai due gruppi arbitrali di vertice. Il Presidente della Lega di Serie A, Gaetano Miccichè, ha partecipato mediante un videomessaggio. Il Presidente Nicchi ha fatto un excursus sulla situazione federale, dalla ripartenza che ha seguito l’assemblea elettiva fino alla contemporaneità della Stagione Sportiva.
Ha concluso l’incontro il Presidente Gravina, che in mattinata aveva portato il saluto al Comitato, affermando, tra l’altro, che “gli arbitri rappresentano un’eccellenza perché coniugano la ricerca continua della novità, la difesa delle radici della cultura arbitrale. Il loro impegno dimostra che l’AIA è una componente disponibile e capace nel cercare la novità, attraverso il ricorso alla tecnologia, senza mai recidere la capacità e il bagaglio di informazioni per una cultura sportiva autentica. Il modello arbitrale è valido e dobbiamo importarlo in Federazione”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente