Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

RefereeRUN, a Roma vince Lorenzo D’Alessandris

Antonio Ranalli - 02/01/2019, 11:30

È Lorenzo D’Alessandris della Sezione di Frosinone il vincitore della seconda tappa della RefereeRUN, il campionato di corsa su strada dell’Associazione Italiana Arbitri. Lunedì 31 dicembre, a Roma, all’interno della ormai classica We Run Rome, si è tenuta la seconda tappa dell’edizione 2018/2019 della manifestazione riservata agli associati dell’AIA – FIGC e che si corre sulla distanza dei 10 chilometri.

D’Alessandris ha percorso i 10 chilometri di gara in 35 minuti e 40 secondi. A lui anche la vittoria nella categoria Under 30. Per quanto riguarda gli assoluti al secondo posto si è classificato Paolo Rech della sezione di Castelfranco Veneto, arrivato al traguardo in 36’43’’, che si è così aggiudicato anche il primo posto nella categoria maschile 30–44. Al terzo posto Sandro Lisi della sezione di Olbia con il tempo di 38'22’’ (secondo posto nella categoria 30-44).
Il tracciato di gara si è snodato per le vie di Roma toccando tutti i luoghi di maggior interesse culturale e storico: Terme di Caracalla, Circo Massimo, Bocca della Verità, Via del Corso, Piazza del Popolo, il Pincio, Villa Borghese, Via Veneto, Piazza Venezia, l’altare della Patria, Via dei Fori Imperiali, il Colosseo per poi tornare sul traguardo. Alla manifestazione hanno partecipato diversi arbitri nazionali, tra cui Fabrizio Pasqua (CAN A), che ha chiuso la gara in 43’23’’, Valerio Marini (CAN B), Federico La Penna (CAN A) e Francesco Fourneau (CAN B).

Una gara molto partecipata, organizzata in collaborazione con la sezione di Roma 1 e il Comitato Regionale Arbitri Lazio. Oltre 200 i colleghi arrivati da tutta Italia, ottimamente coordinati dai componenti della Commissione Studio “Eventi e manifestazioni” dell’AIA, composta da Massimo Chiesa e Vincenzo Pepe e coordinata da Alessandro Paone.

Numerose anche le personalità che sono intervenute, a partire dall’assessore allo sport e politiche giovanili del comune di Roma, Daniele Frongia, Carlo Pacifici, Domenico Ramicone, il responsabile del Servizio Ispettivo Nazionale dell’AIA, Massimo Cumbo, i presidenti di Sezione Carmine La Mura (Nocera Inferiore), Matteo Garganigo (Como) e Marco Bedin (Lomellina), e il responsabile tecnico di For.Fer, Stefano Impastato, partner di questa tappa della RefereeRUN, che ha ricordato i “principi e valori comuni al mondo ferroviario e sportivo: rispetto delle regole, imparzialità, lealtà, affidabilità, capacità di prendere decisioni rapide adattandosi a diversi contesti”.

Per quanto riguarda le categorie da segnalare gli ottimi risultati dei colleghi della Sezione di Pescara nella categoria Under 30 maschile, con il secondo e terzo posto ottenuti rispettivamente da Stefano Massei (classe 2002) con il tempo di 39’31’’ e da Matar Diop in 39’50’’. La Sezione di Pescara, alla sua prima partecipazione in questa manifestazione, ha ottenuto anche il primo posto nella categoria femminile con Giorgia Monti, che ha impiegato i 10 chilometri di gara in 45’54’’. Per quanto riguarda invece la categoria Over 45 affermazione di Stefano Soriani della Sezione di Ostia Lido con il tempo di 39’51’’, mentre al secondo e terzo posto si sono classificati, rispettivamente, Nadir Amari (Pavia) in 45’33’’ e Carlo Pacifici (Roma 1) in 47’34’’. Per quanto riguarda la classifica delle sezioni si è confermata Nocera: da segnalare che in squadra c’era anche Fabrizio D’Errico (classe 2003), l’atleta più giovane in gara non solo della RefereeRUN ma di tutta la 10 chilometri competitiva della We Run Rome. Prossimo appuntamento con la RefereeRUN il 3 febbraio 2019 a Bergamo, in occasione della Corsa dei Mille.

LE CLASSIFICHE

UNDER 30

1) Lorenzo D’Alessandris (Frosinone) in 35’40’’;
2) Stefano Massei (Pescara) in 39’31’’;
3) Matar Diop (Pescara) in 39’50’’.

30 – 44

1) Paolo Rech (Castelfranco Veneto) in 36’43’’;
2) Sandro Lisi (Olbia) in 38'22’’;
3) Antonio Paolillo (Cremona) in 39’27’’.

OVER 45

1) Stefano Soriani (Ostia Lido) in 39’51’’;
2) Nadir Amari (Pavia) in 45’33’’;
3) Carlo Pacifici (Roma 1) in 47’34’’.

DONNE

1) Giorgia Monti (Pescara) in 45’44’’;
2) Stefania Cedraro (Perugia) in 55’16’’;
3) Jessica Ghidoni (Reggio Emilia) in 56’02’’.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente