Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Diego Roca della CAI: “Non vogliamo arbitri in cerca di alibi”

Daniela Novelli - 02/01/2019, 13:00

Sezione di Campobasso
Durante la riunione tecnica dello scorso 21 dicembre, gli arbitri campobassani hanno avuto il piacere di ospitare Diego Roca della Sezione di Foggia, ex arbitro di Serie B e attuale Componente della Commissione Arbitri Interregionale. Roca ha aperto l’incontro con un video di presentazione di tutte le attività svolte dagli arbitri interregionali ai raduni e successivamente si è soffermato sugli osservatori arbitrali che hanno un ruolo fondamentale per la crescita degli arbitri. Il loro ruolo, infatti, è quello di formatori e motivatori da svolgere con serietà e competenza senza dimenticare, come per gli arbitri, la preparazione tecnica e quella alla gara.
Si è passati poi alla figura dell’arbitro con la descrizione di tutti gli aspetti salienti grazie anche all’illustrazione di alcuni video riguardanti vari episodi. Si è parlato di aspetto atletico-tattico, che è fondamentale e basilare; di quello tecnico e disciplinare che deve racchiudere uniformità ed equità. L’arbitro deve fare le cose semplici e se non si è coerenti si rischia di cadere in contestazioni e in una mancata accettazione da parte delle squadre. Un altro concetto importante è la prevenzione: l’arbitro deve capire quando è il momento di intervenire oltre che a livello tecnico e disciplinare anche con la sua presenza repentina, utilizzando il linguaggio del corpo e la voce, dando così importanza anche alla propria personalità. Tutto questo “senza mai nascondersi dietro agli alibi, ma trovando le soluzioni più giuste e concrete”. Diego ha catturato l’attenzione di tutta la platea che ha ascoltato con interesse e partecipazione tutta la riunione fino al momento dei saluti. La serata è proseguita in un ristorante del capoluogo per la consueta cena di Natale con l’ospite e tutti gli associati.
"Gli associati di Campobasso - ha detto il Presidente di Sezione, Andrea Nasillo - hanno avuto la fortuna di partecipare a una riunione di alto spessore tecnico. Diego ha coinvolto i colleghi con professionalità e competenze. Per i ragazzi un modo sicuramente costruttivo per fare sempre meglio sul terreno di gioco".

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente