Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Una serata condivisa dedicata al Futsal

Simone Di Filippo - 07/02/2019, 08:00

Sezione di Treviso
Dopo la vincente esperienza della scorsa Stagione, si è svolta lo scorso 21 gennaio presso la sede trevigiana la riunione intersezionale di metà Campionato riservata ad arbitri e osservatori del calcio a 5. L'incontro è stato organizzato dalla coppia trevigiana Castellino-Cigaia, con Roberto Lovato e Biagio Carbone, delegati rispettivamente delle Sezioni di Castelfranco Veneto e Mestre.
Una platea numerosa di oltre 60 associati, eterogenea per organo tecnico e ruolo, ha registrato la partecipazione anche di colleghi delle Sezioni di Conegliano e Belluno oltre a quelle organizzatrici. Folta anche la partecipazione di fischietti e osservatori appartenenti alla Commissione Nazionale Calcio a 5.
I relatori della serata Stefano Lena e Mauro De Coppi, Componenti regionali, hanno guidato la serata, introdotti dal saluto del Presidente sezionale Trevigiano Claudio Zuanetti: "Questa è una grande opportunità per tutti voi perché avete di fronte due colleghi dalla decennale esperienza sui campi e sicuramente vi trasmetteranno giuste motivazioni e conoscenze".
Ad iniziare la riunione è stato il “padrone di casa” Stefano Lena che con grande entusiasmo e determinazione ha promosso le iniziative del Comitato Regionale in merito alla disciplina del Futsal: "Fondamentali per crescere sono un costante aggiornamento tecnico e una continua e adeguata preparazione atletica. A supporto di questa assidua ricerca di perfezionamento l’Organo Tecnico Regionale propone una serie di raduni e allenamenti di gruppo, con l'obiettivo di migliorarsi tecnicamente creando nel contempo un gruppo coeso e uniforme. La parola d’ordine resta sempre: DIVERTIRSI!".
La serata è entrata poi nel vivo con la nuova formula dei video quiz: tale modalità di “test” è stata introdotta dall’Organo Tecnico Nazionale all’inizio della corrente Stagione Sportiva. Come tutte le novità dovrà essere metabolizzata soprattutto dai ragazzi più giovani, ma il fine è quello di uniformare il più possibile le decisioni tecniche e disciplinari. “Pronti, via!”. Sono 10 i secondi di video e altrettanti quelli a disposizione per fornire la soluzione, per un totale di 10 casistiche da analizzare.
A Mauro De Coppi il compito di analizzare assieme agli arbitri le casistiche: "Il Settore Tecnico ci fornisce strumenti preziosi come questo, che sono necessari per la ricerca di un'uniformità più elevata possibile".
E' dunque iniziata l'analisi con il coinvolgimento principalmente di associati appartenenti all’Organo Tecnico Sezionale che, nell’esporre la propria soluzione, hanno fornito interessanti punti di vista utili ad alimentare la discussione.
La serata è stata un importante momento di condivisione, che la Sezione trevigiana e quelle limitrofe hanno voluto organizzare per fornire nuovi spunti di riflessione anche ai colleghi più giovani che hanno potuto assimilare l'esperienza dai colleghi più esperti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente