Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Coverciano il raduno degli osservatori della CAN PRO

Federico Marchi - 22/02/2019, 11:30

Sono state le indicazioni relative all’imminente introduzione degli auricolari a caratterizzare il raduno degli osservatori arbitrali in forza alla CAN PRO. L’utilizzo di questo strumento, ormai presente da anni in Serie A e B, andrà infatti a modificare la collaborazione tra l’arbitro ed i due assistenti anche nelle partite della Lega Pro.
Il raduno, organizzato presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, ha visto riuniti tutti i 58 osservatori arbitrali in organico. Le due giornate si sono concentrate sull’analisi di numerosi filmati tecnici relativi alle ultime giornate di Campionato. “Oltre ad esaminare i video nelle casistiche tecniche, tattiche e disciplinari – ha detto il Responsabile della CAN PRO Danilo Giannoccaro – abbiamo posto grande attenzione a come si sarebbe dovuta sviluppare la comunicazione tra il direttore di gara ed i due assistenti arbitrali se fossero già stati dotati degli auricolari”.
Agli osservatori sono state infatti illustrate le linee guida con le regole generali per l’utilizzo di questo strumento. “L’affinamento del feeling che si dovrà instaurare tra l’arbitro e gli assistenti, sarà importante sia nella valutazione di possibili situazioni di fuorigioco, con le variabili dei retropassaggi o delle giocate volontarie dei difendenti, sia nell’individuazione di interventi fallosi” hanno spiegato i Componenti Antonio Damato e Maurizio Ciampi.
“L’introduzione degli auricolari – ha detto Renato Faverani – aumenterà la possibilità degli assistenti di concentrarsi sul campo visivo davanti a loro, proprio perché potranno dare e ricevere informazioni in maniera diretta e ancora più tempestiva”. “La necessità di avere comunicazioni predefinite con un linguaggio comune – ha aggiunto Paolo Calcagno - sarà quella di creare automatismi a vantaggio di una collaborazione chiara e sempre più veloce”.
La consegna degli auricolari agli arbitri avverrà in occasione del raduno che si terrà ad inizio Marzo a Milano Marittima. “Sarà un momento epocale per la CAN PRO – ha concluso Giannoccaro – Per questo saranno presenti il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi ed il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli”. Successivamente sarà annunciata ufficialmente la giornata di Campionato che ne vedrà l’introduzione effettiva.
Durante la riunione serale della prima giornata sono stati effettuati anche i quiz regolamentari, alla presenza di Alessandro Guerriero Componente del Modulo Regolamento del Settore Tecnico. L’organizzazione del raduno è stata seguita dalla segreteria della CAN PRO, presente a Coverciano con Enrico Ciuffa e Marco Ravaglioli.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente