Una giornata formativa con i Talent regionali e sezionali

CRA Piemonte-Valle d'Aosta

Una giornata formativa con i Talent regionali e sezionaliSi sono radunati nel pomeriggio di sabato 23 febbraio presso la Sezione di Torino “L. Colosimo” tutti i giovani inseriti nei progetti Talent e Mentor regionali e sezionali del Comitato Piemonte e Valle d’Aosta, per un pomeriggio di grandissimo valore tecnico e formativo.
Alla presenza del Responsabile del Settore Tecnico AIA Alfredo Trentalange e del Presidente del Comitato Regionale Arbitri Luigi Stella, i lavori si sono aperti con un momento di presentazione e di condivisione delle esperienze in cui i ragazzi ed i formatori hanno dato concreta testimonianza dell’unità di intenti che deve caratterizzare una squadra animata dal desiderio costante di migliorare il proprio grado di preparazione.
Costante applicazione e studio puntuale dunque, con i Talent tutti, ad eccezione dei giovanissimi del progetto Junior sezionale, coinvolti in una sorta di “compito a casa”, precedente l’incontro congiunto, per giungere all’appuntamento con dei topics e delle idee in più da condividere e sviluppare.
Nel corso del match analysis, presentato da Alfredo Trentalange, Luigi Stella e dai due mentor, Pier Giorgio Alesso e Fabrizio Malacart, i ragazzi sono stati invitati ad innalzare l’asticella qualitativa dei propri interventi, ragionando in modo critico sugli episodi occorsi nella gara analizzata, sia dal punto di vista dell’arbitro che ponendo il focus sull’efficacia della collaborazione all’interno della terna e sull’operato degli assistenti arbitrali.
Erano infatti presenti, oltre agli arbitri inseriti nel progetto Talent e Mentor del Settore Tecnico, alle ragazze del “Women Talent” ed ai i più giovani colleghi sezionali partecipanti al “Junior Talent” accompagnati da alcuni dei loro Presidenti di Sezione e, segnatamente, dal Presidente della Sezione di Aosta Navillod, di Nichelino Palasciano, di Pinerolo Puddu e dal Vicepresidente di Collegno Gambino, anche gli assistenti arbitrali che, a partire dalla scorsa Stagione Sportiva, sono stati resi protagonisti di un loro proprio percorso di crescita e sviluppo.
“Restate mentalmente attivi: al momento della decisione, siate già pronti a preparare l’evento successivo, senza essere prevenuti, ma reattivi per dare la migliore lettura in caso di ulteriori immediati eventi” ha esortato Alfredo Trentalange, prima di passare all’esecuzione dei video test, poi analizzati coinvolgendo tutti i presenti, affinché esponessero il loro punto di vista su ciascun episodio, alla ricerca della scelta più corretta e delle ragioni sottese ad essa.
Porsi between quando necessario, adottare uno spostamento di grande generosità atletica, sempre nella proximity degli eventi topici, è indice di una spiccata capacità di lettura della gara e rappresenta uno dei punti cardine dell’arbitraggio moderno: proprio attraverso la visione delle clip utilizzate per il video test, tratte dai match degli ultimi Campionati Mondiali, i convocati hanno così potuto avere esempi pratici, concreti, su cui confrontarsi e ricevere un feedback immediato, non solo apprendendo nozioni tecniche ma – anche – comprendendo quale sia il metodo di lavoro da seguire per esprimere performance di sempre maggior valore.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri