Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Corso arbitri di Scalea incrementa l’organico di 20 unità

Paolo Vilardi - 11/04/2019, 19:30

Sezione di Paola
La Sezione di Paola incrementa l’organico di ben 20 unità, grazie agli esami del Corso arbitri dello scorso 8 aprile. Un gruppo nutrito, la gran parte studenti del liceo scientifico di Scalea, che già dalle prime lezioni ha dimostrato molto entusiasmo, seguendo con attenzione la spiegazione delle regole del gioco del calcio e i tratti salienti del regolamento associativo. Non è mancata una lezione patica di spostamento e posizionamento sul terreno di gioco, nello stadio comunale della cittadina dell’alto Tirreno cosentino.
Il Corso è stato coordinato da Antonio La Badessa, giovane associato del presidio arbitrale paolano, che è stato relatore a diverse lezioni, insieme al Presidente di Sezione Marco Maiorano, altri dirigenti arbitrali e associati del luogo.
La location, con tanto di sala multimediale, è stata il Centro Donna di Scalea, di aggregazione sociale, grazie alla disponibilità dell’amministrazione comunale. Durante le lezioni sono state utilizzate le apposite slide divulgate dal Settore Tecnico dell’AIA, nonché una serie di video che hanno reso il Corso più interessante, tenendo così costantemente alta l’attenzione dei partecipanti.
Strategica la scelta della dirigenza sezionale di svolgere un Corso nell’alto Tirreno cosentino. La Sezione di Paola, infatti, ha la giurisdizione su un territorio cileno, alquanto stretto e lungo 110 chilometri, con la città di San Francesco quasi baricentrica. La gran parte degli associati, pertanto, sono paolani o dei comuni viciniori, appunto perché a pochi chilometri dal riferimento arbitrale paolano, dove solitamente si tengono i Corsi per aspiranti arbitri, si svolge l’attività tecnica di formazione e dove c’è il polo nazionale di allenamento.
Con l’organizzazione di un Corso sul versante della riviera che confina con la Basilicata si sono pertanto favoriti i ragazzi di questa zona, tra l’altro con una cultura sportiva rilevante per la presenza di numerose società nell’ambito di più discipline. L’accordo con il liceo di Scalea e la disponibilità di associati del posto ha facilitato il tutto. Alla fine i nuovi arbitri sono stati 20, un numero importante se si tiene in considerazione che non si tratta di zone ad alta densità di popolazione.
Come riferito in apertura lunedì 8 aprile si sono svolti gli esami, con la commissione che è stata presieduta dal Presidente del Comitato Regionale della Calabria, Franco Longo. Tra i componenti c’è stato il Presidente della Sezione di Paola Marco Maiorano. Ai test tecnici ben svolti è seguita la prova orale, tranquillamente superata anche questa dagli aspiranti fischietti, che sbrigate le ultime formalità esordiranno presto sui campi.
Questi i loro nomi: Francesco Di Fonzo, Carmine Manco, Francesco Iannicelli, Riccardo Galiano, Nicola Gallo, Gaetano Oliva, Stefania La Greca, Serena Palladino, Andrea Ritondale, Giovanna Magurno, Evanisio De Cesare, Antonio Scarfone, Fabrizio Grosso, Mario Talarico, Francesco Di Cristo, Francesco Fabiano, Francesco Morano, Chiara Candia, Pierluigi Stefano Russo e Robert Daniel Tanase.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente