Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

“StraCrotone” 2019, gli arbitri atleti tra i primi dieci

Mattia Venturino - 16/04/2019, 11:30

Sezione di Crotone
Inizia nel migliore dei modi la stagione delle iniziative sportive “extra arbitrali” per gli associati della Sezione di Crotone “Gaetano Cosentino”, con il piazzamento nei primi dieci classificati alla storica gara podistica di Crotone: “StraCrotone“, valida per il campionato Regionale FIDAL.
Alla competizione, che si è svolta lo scorso 14 aprile con partenza alle 16:30, gli arbitri crotonesi hanno partecipato attivamente sia fornendo un valido contributo all’organizzazione dell’evento, con gli associati Eugenio Vetere e Matteo Torchia, sia per la partecipazione attiva alla gara, alla quale hanno preso parte atleti provenienti da tutta la regione.
La manifestazione prevedeva una gara agonistica per tutti gli atleti iscritti alle varie associazioni podistiche, ed una gara non agonistica aperta a tutti gli altri iscritti.
Nonostante la pioggia, arrivata quasi a sorpresa, nelle fasi prima della partenza, la partecipazione è stata ottima, con la presenza di circa 600 iscritti, tra i quali appunto, gli associati della Sezione arbitri, guidati dal Vicepresidente Francesco Livadoti, decano della competizione podistica, ovvero: Alessandro Bottura, Mamadi Camara, Pietro Vallone, Eugenio Russo, Antonio Faccioli, Ramir Radz, Gianluca Sansone, Danilo Pace, Mario De Angelis.
Mamadi Camara, Alessandro Bottura ed Eugenio Russo si sono posizionati rispettivamente al quarto, quinto e sesto posto, della competizione non agonistica, un ottimo risultato se si tiene conto che gli stessi sono ancora impegnati nei vari campionati regionali e di recente hanno partecipato al raduno play off e play out. Dunque non hanno avuto modo di prepararsi in maniera specifica per la gara podistica.
La Sezione AIA pitagorica, ha comunque fatto sentire la sua presenza, dentro e fuori la “pista”. Infatti a sostenere gli atleti in gara c’erano il Presidente Natale Colella, il quale ha ritirato una targa offerta dall’associazione organizzatrice della gara “Hera Ora”, ed i Componenti del Consiglio Direttivo: Ferruccio Prisma, Diego Barone, Pietro Paolo Barone, Raffaele Riolo e Federica Catrambone.
Ancora, un successo, dunque, per l’AIA in generale, ha sottolineato il Presidente Colella: “Con l’impegno, il lavoro duro, la forza di volontà e la determinazione si raggiungono gli obiettivi; chi non ‘gareggia’ e pensa solo a recriminare non potrà che assistere alle vittorie altrui”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente