Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno Playoff CAN D, Trefoloni: "Questo è il momento di crederci tutti insieme"

Fabio Gafforini - 10/05/2019, 13:30

Il maltempo degli scorsi giorni ha lasciato lo spazio ad un timido sole, permettendo ad arbitri ed assistenti di svolgere i test senza la compagnia della pioggia: 40 metri e Yo-Yo per gli arbitri, Agility test e 5x30 metri per gli assistenti. Test svolti sotto la supervisione di Giuseppe Garavaglia e Vincenzo Gualtieri del Modulo preparazione atletica dell’Area formazione del Settore Tecnico Arbitrale coadiuvati dai preparatori atletici Mario Romagnoli, Venerando Tonon e Marco Pigozzi e, per quanto riguarda la salute degli atleti, da Giacomo Passalacqua del modulo Bio-medico, assistito dal fisioterapista Davide Pagliarulo. Per gli osservatori invece lavoro in aula con i componenti della Commissione Arbitri Nazionale Serie D Gianmario Cuttica e Silvia Tea Spinelli.

A supporto della logistica e della buona riuscita del raduno la segreteria della CAN D composta da Enrico de Iulis, Simone Micciulla, Lorenzo Ravaioli, Davide Testoni e Valentin Doncu.

Anche i test atletici hanno ampiamente soddisfatto la Commissione, confermando la preparazione atletica di livello professionale dei convocati al raduno.

Dopo la parte atletica, lavoro separato per arbitri e assistenti: i primi sul campo con i Componenti Riccardo Tozzi, Domenico Celi, Francesco Paolo Saia, Emilio Ostinelli e il Responsabile della Commissione Matteo Trefoloni, i secondi in aula con Giorgio Niccolai, Massimo Biasutto, AndreaCrispo e Giancarlo Rubino.

Di nuovo tutti riuniti in aula per la lezione dei Componenti Tozzi e Saia sullo spostamento dell’arbitro, dove il must trasmesso alla platea è quello che negli sviluppi dell’azione c’è un momento giusto per cercare la posizione e un momento per prendere la decisione: «Lo spostamento deve essere credibile. Sviluppate capacità di lettura, non irrigiditevi sui vostri automatismi. Il vostro saper prendere decisioni farà differenza in queste domeniche» ha detto Saia, «Ragionate su uno spostamento che sia il più funzionale possibile» ha aggiunto Tozzi.

Cuttica ha poi illustrato il programma di questa ultima fase di campionato: una volata fatta di 59 gare che separano la squadra della CAN D dalla meta e dalla fine della stagione.

Prima della conclusione del raduno, Niccolai ha letto una lettera che un assistente fino a poco tempo fa in organico alla CAN D, e che non può più proseguire la sua passione per problemi personali, ha scritto ai colleghi radunati all’appuntamento Playoff: «Ricordo Matteo Trefoloni che l’anno scorso ci disse «Siete la nazionale della Serie D». Quello che mi ha dato questa famiglia in 4 anni è qualcosa di indescrivibile».

«Ora è finito il tempo di parlare, ora è arrivato il momento di fare sul serio. Siete all’ultimo sprint: non siete voi contro chi vi sta accanto, ma noi tutti insieme contro chi non è oggi in questa aula. Dovete avere la carica per non permettere a nessuno di portarvi quello per il quale avete lavorato tutto l’anno», queste le parole in chiusura di raduno del Commissario Matteo Trefoloni, che ha voluto che tutti i presenti si stringessero in un abbraccio:«Divertitevi, questi momenti sono unici, ditevi:«questi momenti appartengono a me e a chi ho di fianco. In campo noi rappresentiamo la squadra della CAN D». Questo è il momento di crederci tutti insieme».

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente