Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN PRO, Giannoccaro: “Rimanete concentrati e date il massimo”

Manuela Sciutto - 11/05/2019, 22:00

La giornata conclusiva del raduno a Milano Marittima, per gli arbitri e per gli assistenti a disposizione della CAN PRO, è iniziata di buon mattino. Dopo la rilevazione del peso a digiuno di ciascun atleta da parte della Dottoressa Antonella Maglietta, coadiuvata dalle fisioterapiste Mariateresa Maggiore e Patrizia Passini, l’intero organico è stato sottoposto ad una seduta di allenamento.
Il preparatore atletico Giliberto Rocchetti, coadiuvato dai collaboratori Antonio Di Musciano, Oreste Rocchetti, Simone Sabbatani e Luigi Zaccarini e dallo staff medico, ha diviso l’organico in quattro gruppi, con un lavoro differenziato per ognuno di essi. All’interno di ciascun gruppo, sulla base delle designazioni del fine settimana, gli atleti sono stati suddivisi in terne e quaterne, al fine di instaurare un clima di perfetta sintonia in vista delle imminenti gare di play off e play out.
I lavori diretti dai preparatori sono iniziati con il riscaldamento e, in seguito, sono proseguiti con una seduta di riattivazione pre-gara con esercitazioni neuromuscolari su brevi distanze per stimolare l’attenzione visiva e la collaborazione tra la squadra arbitrale.
In seguito, presso la sala conferenze del Grand Hotel Gallia, si è svolta la riunione tecnica conclusiva del raduno.
Alessandro Masini, Componente del Modulo Perfezionamento tecnico e valutazione tecnica del Settore Tecnico, ha comunicato le risultanze dei test regolamentari che si sono svolti nella serata di giovedì e che complessivamente sono stati molto positivi e soddisfacenti per la Commissione. Questa è stata un’occasione per prendere in esame alcuni casi particolari del Regolamento riportati nelle prove scritte.
L’incontro è proseguito con la visionatura delle ultime partite di Campionato da parte del Responsabile della Commissione della CAN PRO e dei suoi Componenti: Antonio Damato, Maurizio Ciampi, Renato Faverani e Paolo Calcagno, ed è stato concluso da Danilo Giannoccaro, che, sulla scia del del discorso iniziato nella giornata di giovedì, ha incitato nuovamente gli arbitri e gli assistenti a rimanere concentrati e a dare il massimo nella fase più importante della Stagione.
L’organizzazione del raduno è stata curata dalla segreteria della CAN PRO nelle persone di Enrico Ciuffa, Giuseppe Antonaglia e Marco Ravaglioli, che sono rimasti sempre presenti e a disposizione dell’organico nel corso di queste due giornate di lavoro a Milano Marittima.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente