Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Daniele Doveri il Memorial Orlandini 2019

Antonio Ranalli - 05/06/2019, 13:00

Sezione di Roma 1
L’arbitro internazionale della Commissione Arbitri Nazionale di Serie A, Daniele Doveri, è il vincitore del Memorial Vincenzo Orlandini 2019.

Si tratta del riconoscimento che viene assegnato ogni due anni all’arbitro della Sezione di Roma 1 a disposizione degli organi tecnici nazionali di calcio a 11 che si è particolarmente distinto per meriti tecnico – associativi. Doveri, che lo aveva già vinto nell’edizione 2006/2007, lo ha meritato per i risultati conseguiti negli ultimi anni. A consegnare il riconoscimento nella cornice dello Sheraton Golf Park Hotel di Roma, sono stati il presidente di Roma 1, Roberto Bonardo, il vice presidente Giulio Corsi e la componente del Consiglio Direttivo Sezionale Francesca Muccardo. Doveri ha dedicato il premio a tutti gli associati, ricordando che in questi ultimi anni caratterizzati per lui da importanti risultati, non sono comunque mancati momenti difficili, ma che possono essere superati sempre con impegno, costanza e determinazione.

Numerosi gli ospiti presenti, tra dirigenti e arbitri, tra cui il vice presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Narciso Pisacreta, il componente del Comitato Nazionale dell’AIA, Umberto Carbonari, e il presidente del Comitato Regionale Arbitri del Lazio, Luca Palanca. Momento speciale quello dedicato alla consegna di un riconoscimento all’arbitro Riccardo Bernardini della sezione di Ciampino, che lo scorso 11 novembre venne aggredito al termine di una gara di Promozione Lazio.

“Nel novembre dello scorso anno in questa città si è verificato un episodio gravissimo, che ha richiamato l’attenzione di tutti e dei mass media”, ha spiegato il presidente Roberto Bonardo. “Per la prima volta in questa Regione i campionati si sono fermati una settimana. Nonostante questo, gli episodi di violenza nei confronti degli arbitri continuano. L’ultimo episodio si è verificato proprio domenica scorsa (26 maggio, ndc) e ha visto coinvolto un ragazzo della nostra Sezione, Daniele Pozzi, che oggi sarebbe dovuto essere qui con noi. Domenica scorsa Daniele è stato aggredito in una gara di seconda categoria. Era solo contro tutti, senza assistenti ufficiali e senza il supporto del commissario di campo preposto. La prognosi è stata di 10 giorni”.
Su questo delicato tema è intervenuto anche il vice presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Narciso Pisacreta, “Riallacciandomi a quanto accaduto ai colleghi Bernardini e Pozzi”, ha detto, “voglio ricordare quanto abbiamo fatto come Associazione negli ultimi tempi. Ci sono state modifiche al codice di giustizia sportiva, proprio su nostra proposta, per cercare di debellare il fenomeno della violenza nei confronti dei direttori di gara. Quando i mass media esagerano nelle loro critiche danneggiano l’arbitro che criticano o quello che la domenica successiva va ad arbitrare? Noi non ci dobbiamo rassegnare. La violenza nel nostro mondo, quello sportivo, non ci deve essere. Questo è il nostro obiettivo. Ci sono sport dove l’aggressività ha delle regole. Il calcio si gioca con tecnica, capacità e velocità”.

Questi tutti i premiati del Memorial Orlandini. Premio “Mario Lo Sasso” (arbitri a disposizione dell’ Organo Tecnico Sezionale): Francesco Granito, Claudio Massa, Jacopo Piccolo e Francesca Roncaioli; Premio “Marcello Percopo” (miglior arbitro a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale C/5):Elio Di Pietri e Martina Paladini; Premio “Franco Germani" (miglior arbitro a disposizione dell’Organo Tecnico Regionale C/5): Alessandro Mella e Andrea Pulimeno; Premio “Gianfranco Menegali” (per i migliori arbitri a disposizione dell’Organo Tecnico Regionale):Daniele Aronne e Sara Mainella; Premio “Roberto Bartolini” (miglior assistente a disposizione dell’Organo Tecnico Regionale): Riccardo Poggetti; Premio “Loris Gandin” (miglior assistente a disposizione degli OO.TT. Nazionali): Claudio Barone; Premio “Carmine Ascione” (miglior osservatore a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale C/11): Giancarlo Di Veglia; Premio “Alessandro Capomassi” (miglior osservatore a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale C/5): Stefano Schirmenti; Premio “Sergio Bonolis” (miglior osservatore a disposizione dell’Organo Tecnico Regionale C/11): Michele Ruggiero; Premio “Antonio Clemente” (miglior osservatore a disposizione degli OO.TT. Nazionali C/11): Alessandro Pergola; Premio “Michele Centineo” (miglior arbitro a disposizione della CAN 5): Alessandra Carradori; Premio “Nicola Macchiarella” (miglior osservatore nazionale/regionale C/5): Marco Tibaldi; Premio ”Antonio Scalise” (al dirigente di Roma 1 particolarmente distintosi nell’adempimento del proprio incarico): Gianluca Zamporlini; Premio speciale intitolato alla memoria di Bruno Biagetti a Luca D’Aquino; Premio speciale intitolato alla memoria di Riccardo Lattanzial presidente del CRA Lazio Luca Palanca; Premio speciale intitolato alla memoria di Vittorio Benedetti a Mirko Ventrone; Premio speciale intitolato alla memoria di Generoso Dattilo a Massimiliano Colasuonno (console del Ghana in Italia) e Alessandro Paone (responsabile eventi AIA). Inoltre, è stato assegnato il Premio “Presidenza AIA” ai colleghi che hanno raggiunto i 50 anni di Tessera. Si tratta di Gianfranco Cicuti, Paolo Fabricatore, Giorgio Falsetti, Giovanni Aldo Grimaldi, Domenico Naddeo, Claudio Romano, Elio Sauleo, Pietro Vetrugno e Giovanni Zotta.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente