Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Torneo dell'Amicizia nel ricordo di De Cara si tinge di rosa

Pierpaolo Le Fosse - 10/06/2019, 18:00

Sezione di Rossano
Ci sono momenti nella vita di grande intensità, in cui le parole non servono o risulterebbero addirittura superflue ma, gli sguardi e i visi commossi delle persone dicono tutto. Piccole grandi cose che possono dare un senso ad una vita apparentemente lontana; come veder indossare agli arbitri delle Sezioni di Rossano, Cosenza, Catanzaro e Crotone una maglia da calcio, per onorare la memoria di Michele Cara.
Il 2 giugno scorso, a Rossano, presso lo stadio comunale "Stefano Rizzo" e il Centro Sportivo “Il Gatto e la Volpe”, si è disputato il Memorial "Michele Cara", consueto Torneo dell'Amicizia in ricordo del compianto associato e che la prima volta nella storia della manifestazione ha visto la partecipazione di squadre femminili, rappresentate per l’occasione dalle Sezioni di Rossano, Crotone e Catanzaro. Iniziativa quest’ultima, di sicuro prestigio e fortemente voluta dal Presidente Francesco Filomia, volta ad incentivare nel nostro territorio lo sviluppo del movimento arbitrale femminile, che negli ultimi tempi anche in Italia sta riscontrando un notevole successo.
Sventata l’insidia del tempo ballerino e al cospetto di una bellissima giornata di sole, si sono disputate gare all’insegna del fair play, del rispetto reciproco e del grande impegno da parte di tutte le squadre che, attraverso un sano agonismo, hanno voluto ricordare ancora una volta Michele e la sua grande passione che nutriva per l’arbitraggio.
Torneo che ha visto primeggiare la Sezione di Rossano nella categoria maschile mentre per ciò che concerne la categoria donne, a prevalere è stata la compagine pitagorica della consorella Crotone.
Conclusasi la parentesi sportiva, tutti i partecipanti si sono poi trasferiti in un ristorante in località Schiavonea. Dopo il pranzo ed il consueto taglio della torta è stato il momento dei riconoscimenti. A premiare le squadre partecipanti, Serafina e Lorenzo, genitori di Michele, che hanno voluto ringraziare tutti coloro i quali si sono adoperati alla riuscita dell’evento, dando appuntamento a tutti per il prossimo anno per una nuova edizione di un torneo diventato ormai una piacevole tradizione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente