Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Minsk Matticoli conquista la decima finale internazionale

Omar Ruberti - 29/06/2019, 15:10

Minsk regala a Gionni Matticoli la decima finale internazionale. A partire dalle ore 17.30 (18.30 ora locale) sarà trasmessa da Sky su canale 205 la gara tra Spagna e Portogallo diretta dall’arbitro isernino insieme con il collega azero Ingilab Mammadov.

Lo scorso 25 giugno i due arbitri avevano già condiviso la direzione della gara inaugurale della seconda edizione degli European Games tra Portogallo e Svizzera. Una bella soddisfazione specie per il contesto sportivo in cui si svolge il torneo, ovvero una manifestazione multidisciplinare di oltre 15 sport su sabbia, promossa dal Comitato Olimpico Europeo che ha portato in Bielorussia complessivamente 4000 atleti.

Dal 2013, anno della prima finale all’Euro Winners Cup, Gionni ha collezionato almeno una finale l'anno: Campionato Europeo nel 2014,Ccampionato del Mondo e Coppa Intercontinentale nel 2015, Campionato tedesco e Campionato Europeo nel 2016, Mundialito per nazioni e Coppa Intercontinentale nel 2017, Coppa Nazarè nel 2018.

“Torneo di altissimo livello – ha raccontato Michele Conti, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA in Bielorussia in veste di Istruttore FIFA per il Beach Soccer – con le migliori 8 squadre europee e 11 tra i migliori arbitri. Torneo molto equilibrato con tre gare aggiudicate ai rigori e altre tre ai supplementari su un totale di 16 gare disputate finora. I Giochi Europei – ha concluso Conti - sono un banco di prova per gli sport non olimpici come il Beach che punta ad un possibile inserimento nelle Olimpiadi maggiori, mentre per gli sport già olimpici valgono come qualificazione”.

Giornate intense quelle di Minsk che avremo modo di raccontare meglio. Oggi è il giorno del big match ancora una volta diretto dal grande arbitro italiano Matticoli. Continuiamo a tifare per lui: forza Gionni!

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente