Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Presidente Marcello Nicchi incontra gli arbitri di Serie A e B

Federico Marchi - 29/07/2019, 20:30

Durante la quarta giornata di raduno della CAN A, e in occasione dell’arrivo degli arbitri della CAN B, a Sportilia è giunto il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi. Un saluto di inizio Stagione Sportiva che si è inserito all’interno del lavoro tecnico ed atletico in corso in questi giorni.
Il Presidente Nicchi, sul palco della Sala Conferenze ‘Stefano Farina’ insieme ai Responsabili della CAN A Nicola Rizzoli e della CAN B Emidio Morganti, si è rivolto ad arbitri e assistenti analizzando l’attuale momento storico. “Siamo in un periodo di grandi innovazioni, sia nell’ambito della tecnologia sia per l’istituzione di un nuovo gruppo di arbitri – ha detto – Questa Stagione vedrà infatti l’introduzione della figura dell’arbitro specialista VAR. Ancora una volta l’AIA è all’avanguardia e, in qualità di apripista, sarà presa ad esempio a livello internazionale. Con lo specialista VAR abbiamo voluto non disperdere importanti capacità, esperienze ed energie. E’ iniziato un processo nuovo, anche in merito al progetto della sala VAR a Coverciano, che ci porterà sicuramente in alto. E’ necessario che tutte le innovazioni regolamentari vengano applicate in maniera uniforme. Ora bisogna concentrarsi per una Stagione Sportiva verso la quale c’è grande attesa. Come AIA non siamo preoccupati dal punto di vista tecnico e neanche da quello associativo. Dobbiamo partire forte, nella stessa maniera in cui abbiamo finito la scorsa Stagione”.
Il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri ha poi affrontato l’aspetto associativo ed altre novità di questa Stagione. “Le Commissioni Nazionali sono cresciute in modo esponenziale in questi anni e svolgono un ruolo da trascinamento per tutto il sistema arbitrale – ha specificato – Nell’AIA l’IO non esiste più, ma esiste il NOI, che significa confronto tra tante persone in modo da ricevere da ognuno importanti suggerimenti. L’AIA in questo momento è interpellata e tenuta in grande considerazione da parte della Federazione. La Commissione di Serie A è stata numericamente aumentata di un Componente (Danilo Giannoccaro n.d.a.) perché ci sarà un grande lavoro da fare in termini di sinergia, tra innovazioni e conoscenze, per accompagnare gli arbitri che vengono dal basso”.
Infine il Presidente Nicchi si è rivolto direttamente agli arbitri della CAN A: “Siate sempre degli esempi per i colleghi più giovani – ha detto – perché per loro rappresentate dei veri idoli. Ogni arbitro, sezionale o regionale, ha infatti come propri punti di riferimento gli arbitri di Serie A”.
Nel pomeriggio il Presidente Marcello Nicchi ed il Responsabile della CAN A Nicola Rizzoli sono partiti alla volta di Milano, dove era prevista la presentazione del calendario 2019/2020 del Campionato di Serie A.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente