Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Iniziato a Sportilia il raduno precampionato per gli arbitri della CAN 5

Lorenzo De Robertis - 02/09/2019, 21:24

Ha preso il via a Sportilia il raduno precampionato per gli arbitri e gli osservatori della CAN 5. L’organico della Commissione, 446 associati in totale, al fine di consentire un regolare svolgimento dei lavori, é stato suddiviso in due turni ed in questi giorni è la volta degli arbitri con minore esperienza di permanenza nell’organico. A partire dal prossimo 4 settembre sarà la volta degli osservatori arbitrali e del gruppo residuo degli arbitri.
Nel suo saluto iniziale il Responsabile della Commissione Angelo Montesardi ha voluto ricordare con affetto il Componente Riccardo Arnò, che per motivi personali al termine della scorsa stagione ha lasciato la CAN 5 ed ha dato il “ben arrivato” al nuovo componente Andrea Sabatini della Sezione di Bologna.
Presentato il programma dei lavori di questa prima sessione di raduno Montesardi è entrato subito nel vivo ed ha affrontato con la consueta sagacia e chiarezza le principali tematiche regolamentari.
“Il cuore delle disposizioni tecniche, in questa stagione – ha detto – lo troverete all’interno delle regole che, nelle diverse situazioni, disciplinano le riprese di gioco. Vogliamo che lavoriate con attenzione sul concetto del rispetto delle distanze previste dal regolamento in occasione delle varie riprese di gioco”.
Nel corso delle scorse Stagioni Sportive le tematiche tecniche del futsal si sono decisamente affinate e nel gioco moderno si ritiene giusto consentire ai calciatori la possibilità di riprendere con celerità il gioco. Con l’aiuto ed il supporto di una numerosa serie di video Montesardi ha inteso radicare nei giovani arbitri questi concetti: “Dobbiamo essere attenti e favorire lo spettacolo. Il nostro arbitro ideale è colui che riesce a fare si una prevenzione efficace ma che poi si dimostra fermo e deciso nel garantire il rispetto delle Regole”.
Francesca Muccardo, Coordinatrice del Settore Tecnico AIA per il Calcio a 5, dopo aver portato ai partecipanti al raduno i saluti di Alfredo Trentalange, Responsabile del Settore Tecnico, ha illustrato delle linee guida per risolvere in maniera uniforme alcune tipologie di concessione del vantaggio a seguito di infrazioni che rappresentano una condotta gravemente sleale. Muccardo ha ricordato agli arbitri che in casi di condotta gravemente sleale il vantaggio, di norma, non deve essere concesso. “Esistono chiaramente dei casi, delle situazioni – ha precisato Muccardo – in cui comunque il vantaggio può essere applicato ma che comunque rivestono casistiche limitate”. Sempre in tema di situazioni “limite” Muccardo ha approfondito, fra le altre, delle situazioni relative agli effetti successivi alla concessione del vantaggio in caso di infrazioni che prevedano la seconda ammonizione per il calciatore colpevole.
Il Componente Ettore Quarti ha illustrato, nella sua relazione, le corrette metodologie per preparare al meglio la gara. Per Quarti la prestazione “arbitrale inizia al momento della designazione. E’ quello il momento dell’innesco, è quello il momento in cui tutto ha inizio. Siate attenti nel saper coordinare al meglio il team arbitrale. Siate ligi nell’alimentazione prima della gara. Studiate le formazioni, guardatevi i video delle squadre che andrete ad arbitrare”.
Nel tardo pomeriggio gli arbitri, sotto l’attenta guida dei preparatori atletici, con il prezioso supporto dello staff medico, hanno svolto una sessione di allenamento defaticante e propedeutica allo svolgimento dei test atletici che saranno svolti nella giornata di domani.
Nel corso della serata i ragazzi sono stati suddivisi in 12 gruppi di lavoro ai quali sono stati assegnati dei temi tecnici sui quali i giovani si dovranno confrontare ed i cui risultati saranno analizzati e dibattuti in riunione plenaria al termine del raduno.
La prima giornata si concluderà in tarda serata, con la Commissione impegnata in una serie di incontri con i ragazzi suddivisi per ambito regionale.

Nella foto di home il Responsabile Angelo Montesardi. In copertina una veduta della sala, a seguire Francesca Muccardo del Settore Tecnico, altri momenti della giornata ed in chiusura Vincenzo Petta dello staff medico partecipante al raduno.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente