Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Verifiche atletiche e tecniche per gli arbitri della CAN 5 in raduno a Sportilia

Lorenzo De Robertis - 05/09/2019, 21:30

Proseguono a ritmi serrati i lavori degli arbitri della CAN 5 in raduno a Sportilia. Mattinata, con un bellissimo sole che ha scacciato le nuvole dei giorni scorsi, dedicata alle verifiche atletiche. Nel campo “Scirea” i preparatori atletici hanno saggiato il grado di preparazione del gruppo sottoponendo gli arbitri ai prescritti test atletici. Prove di velocità pura, i 30 metri, e la prova di resistenza dell’Ariet Test).
Gli internazionali hanno sostenuto, a parte, le prescritte prove FIFA. Complessivamente molto soddisfacenti le risultanze del gruppo: “Ci avete dimostrato che avete ben lavorato durante l’estate – ha detto Montesardi ai suoi ragazzi – Vi siete fatti trovare pronti. La componente atletica, in una prestazione arbitrale, è indubbiamente un aspetto rilevante. Partiamo con il piede giusto”.
Al rientro in aula Montesardi ha condotto una sessione di match analysis con focus sui falli negligenti, sui falli imprudenti, sui gravi falli di gioco e sulle condotte violente. Montesardi ha invitato i suoi arbitri “ad avere la capacità di dare segnali importanti e di trovare sempre la forza di essere uniformi. Vi chiediamo di sforzarvi nell’uniformare il vostro metodo valutativo a quello del gruppo”. Nei casi di condotta violenta Montesardi ha invitato gli arbitri ad essere sempre attenti nella salvaguardia dell’incolumità fisica dei calciatori.
La prima parte del pomeriggio è stata dedicata ad una attenta analisi del Comunicato n.23 della Divisione Calcio a 5 relativo alle disposizioni circa i campionati nazionali di Serie A – A2 e B. “Trattenute e blocchi”. Questo il tema trattato dal Componente Francesco Peroni: “Ci sono vari tipi e tipologie di trattenute. Siate attenti e bravi a cogliere quelle maggiormente rilevanti. Imparate a distinguere le varie situazioni. Non esitate ad accompagnare anche disciplinarmente i vostri interventi tecnici. Mantenete la frontalità del gioco, fate prevenzione”.
Riprendendo il filo del discorso interrotto nella parte finale della mattinata il Responsabile della CAN 5 Angelo Montesardi, sempre con l’ausilio di una serie di video, ha esortato gli arbitri ad essere attenti nel consentire sempre una celere ripresa del gioco. “A chi subisce un fallo, o a chi deve effettuare una rimessa laterale, deve essere garantita la possibilità di farlo velocemente”.
Il Componente Gianantonio Leonforte ha parlato ai ragazzi di alcune situazioni di proteste reiterate che accadono nei rettangoli di gioco. “In tante occasioni – ha detto Leonforte – possiamo tranquillamente parlare di ‘mobbing’. In molte gare notiamo la presenza di calciatori che disturbano continuamente, veri e propri calciatori ‘disturbatori’. Dovete essere attenti e pronti nell’individuare queste situazioni. Agite con prontezza e risolutezza”.
Nel tardo pomeriggio gli arbitri hanno sostenuto due diverse sessioni di verifiche tecniche. Nella prima fase il Componente del Modulo Regolamento del Settore Tecnico AIA, Luca Davigo, ha proposto una serie di video quiz ai quali, dopo aver visionato dei brevi filmati, si doveva indicare se nelle immagini si rilevavano azioni fallose e nel caso quale tipo di sanzione tecnica e/o disciplinare fosse stato corretto applicare. Metodologia di verifica tecnica classica quella invece adottata nella seconda fase. Venti domande su quesiti strettamente inerenti al Regolamento.
La giornata si concluderà a tarda serata con i colloqui per ambiti regionale e con gli arbitri chiamati a concludere i lavori dei gruppi di studio.

Nella foto di Home una batteria dei test atletici. Nella foto di copertina il Componente Gianantonio Leonforte. In gallery alcuni momenti dei test atletici con preparatori e fisioterapisti, la CAN 5, un momento dell’allenamento pomeridiano ed i gruppi di lavoro

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente